A Frans de Waal il Premio Galileo 2014

L’etologo e primatologo statunitense si è aggiudicato il Premio Galileo 2014

Con il suo ultimo libro “Il bonobo e l’ateo. In cerca di umanità fra i primati” , tradotto da Libero Sosio e edito da Raffaello Cortina, Frans De Waal ha vinto l’ottava l’edizione del Premio Letterario Galileo. La cerimonia finale, condotta da Moreno Morello e da Nicoletta Maraschio, Presidente dell’Accademia della Crusca nonché Presidente della Giuria scientifica, si è tenuta nell’Agorà del Centro Culturale Altinate San Gaetano di Padova in presenza delle classi coinvolte nella Giuria Popolare. 
L’etologo e primatologo statunitense ha vinto ottenendo 27 voti su 68. Nei prossimi giorni Frans de Waal sarà al Salone del libro di Torino a presentare il libro insieme a Telmo Pievani.
I precedenti vincitori:
2007 – Perché la Scienza? di Luigi Luca e Francesco Cavalli Sforza (Mondadori); 
2008 – Se l’uomo avesse le ali di Andrea Frova (ed. RCS libri BUR); 
2009 – Energia per l’astronave terra di Nicola Armaroli e Vincenzo Balzani (ed. Zanichelli);
2010 – I vaccini dell’era globale di Rino Ruppoli e Lisa Vozza (Zanichelli); 
2011 – C’è spazio per tutti. Il grande racconto della geometria di Piergiorgio Odifreddi (Mondadori) 
2012 – Il meraviglioso mondo dei numeri di Alex Bellos 
2013 –  Il DNA incontra facebook – viaggio nel supermarket della genetica di Sergio Pistoi (Ed. Marsilio)