A spasso per la Burgess

Le prime tracce fossili di movimento (repichnia) provengono dal Cambriano Medio della formazione di Burgess Shale (Canada). A differenza dei fossili del corpo, le tracce fossili forniscono informazioni su come l’animale vivesse e come interagisse con l’ambiente. La scoperta di grandi tracce è unica dei depositi “tipo Burgess” ma finora non si conosceva quali animali fossero in grado di produrle.


Le prime tracce fossili di movimento (repichnia) provengono dal Cambriano Medio della formazione di Burgess Shale (Canada). A differenza dei fossili del corpo, le tracce fossili forniscono informazioni su come l’animale vivesse e come interagisse con l’ambiente.

La scoperta di grandi tracce è unica dei depositi “tipo Burgess” ma finora non si conosceva quali animali fossero in grado di produrle. Uno studio condotto da paleontologi candesi ha messo in relazione questi icnofossili a un genere tra i più rari, Tegopelte (Trilobiti).

Tegopelte raggiunge dimensioni doppie rispetto alla taglia di tutti gli altri artropodi bentonici conosciuti in questa località così come il suo sister group, Saperion, della fauna di Chengjiang in Cina (Tegopeltidi). Lo studio mostra come i tegopeltidi fossero in grado di muoversi rapidamente sul fondo oceanico in cerca di prede.

Le tracce appartengono alla parte più antica della formazione della Burgess Shale, che è anche conosciuta per la scarsità di organismi dal corpo molle, e indica che l’ambiente dove cacciavano questi predatori aveva fondi almeno parzialmente ossigenati con bassi tassi di sedimentazione.

Giorgio Tarditi Spagnoli


Riferimenti:
Skimming the surface with Burgess Shale arthropod locomotion Nicholas J. Minter, M. Gabriela Mángano and Jean-Bernard Caron Proc. R. Soc. B published online 9 November 2011 doi: 10.1098/rspb.2011.1986