Brescia, la capitale italiana del creazionismo

Egregio signor sindaco,come lei certamente saprà il Darwin Day è un avvenimento scientifico di carattere internazionale che ogni anno, in varie sedi, intende celebrare il grande naturalista inglese e la teoria dell’evoluzione. L’anno scorso il circolo UAAR di Brescia organizzò una conferenza con il professor Telmo Pievani, studioso molto noto e apprezzato, ma l’incontro non poté godere dei favori del

Egregio signor sindaco,
come lei certamente saprà il Darwin Day è un avvenimento scientifico di carattere internazionale che ogni anno, in varie sedi, intende celebrare il grande naturalista inglese e la teoria dell’evoluzione. L’anno scorso il circolo UAAR di Brescia organizzò una conferenza con il professor Telmo Pievani, studioso molto noto e apprezzato, ma l’incontro non poté godere dei favori del Comune perché fu rifiutata la concessione del patrocinio.

Pochi mesi dopo, nell’estate del 2009, al Museo di Scienze Naturali della nostra città si tennero tre conferenze di un gruppo biblico creazionista a cui il patrocinio fu prontamente concesso nonostante l’evidente e goffa antiscientificità dell’evento. Ricorderà che ne seguì una polemica fra il professor Pievani, il presidente dell’Associazione Nazionale Musei Scientifici professor Giacobini e l’Assessore avvocato Arcai. Quest’ultimo difese la disparità di trattamento operata dall’Amministrazione Comunale appellandosi a reboanti principi di libertà di espressione che lui stesso aveva violato per primo, tanto è vero che non rispose a una richiesta di chiarimenti avanzata in forma pubblica dallo stesso professor Pievani.

Per il Darwin Day di quest’anno il circolo UAAR di Brescia è riuscito a organizzare una conferenza con il professor Guido Barbujani, genetista noto a livello mondiale. Si è parlato del concetto di razza, un tema di stretta attualità. L’evento si è tenuto al Museo di Scienze Naturali della nostra città ed è stato certamente un avvenimento di spicco per Brescia, ma esattamente come l’anno scorso non ha potuto avvalersi del patrocinio del Comune perché lei di nuovo ha posto il suo veto.
A questo punto sentiamo di doverle rivolgere alcune domande.

Non crede che la presenza a Brescia di studiosi celebri, che espongono in modo rigoroso argomenti importanti e attuali, sia un fatto di cui la città da lei rappresentata possa andare orgogliosa ? Che meriti di essere appoggiato a livello istituzionale ?
Non pensa che la discussione di questioni che riguardano direttamente la nostra comunità, introdotte da esperti autorevoli e sottoposte al libero dibattito, rappresenti un arricchimento da cui è saggio trarre, tutti noi, profitto e vada pertanto agevolata?  Quest’anno è stato affrontato lo scottante argomento del razzismo: non ritiene che l’attenzione del Comune, anche solo a livello simbolico, fosse doverosa ?

La sua ostilità alle nostre conferenze, schiettamente scientifiche, ma non alle altrui, penosamente antiscientifiche, è rivolta alla Scienza in generale o al circolo UAAR in particolare,  indipendentemente dalla bontà delle iniziative che questa associazione propone?

In attesa di una sua risposta chiarificatrice
Cordiali saluti


                                                        Circolo Unione Atei Agnostici Razionalisti di Brescia


Coordinatore:
Ercole Mazzolari
Via Solferino 28 Brescia
Tel. 3291131808