Café Scientifique Bologna 2016

CF 2016 generale 6 incontri_web

Torna per il quarto anno consecutivo Café Scientifique Bologna, la rassegna di aperitivi scientifici in cui ricercatori nelle diverse discipline delle scienze naturali presentano al pubblico le loro ricerche in un contesto informale: dal 28 gennaio al 10 aprile


Torna per il quarto anno consecutivo Café Scientifique Bologna, la rassegna di aperitivi scientifici in cui ricercatori nelle diverse discipline delle scienze naturali presentano al pubblico le loro ricerche in un contesto del tutto informale. 

Gli incontri si svolgeranno per cinque giovedì in orario aperitivo (18.30) presso il Bar La Gazzetta (Via Zamboni, 26), a fianco del Teatro Comunale, nel cuore della cittadella universitaria di Bologna, mentre l’evento di chiusura dell’edizione si terrà in oasi urbana del WWF all’interno dei Giardini Margherita.

Cominciamo il 28 gennaio con Stefano Mazzotti, direttore del Museo Civico di Storia Naturale di Ferrara, che parlerà dei tanti naturalisti italiani che la Storia ha dimenticato in Esploratori perduti. L’11 febbraio, alla vigilia del prossimo Darwin Day, il biologo e giornalista Marco Ferrari spiegherà l’attualità della teoria di Darwin in L’evoluzione è ovunque. Il 25 febbraio l’astrofisico e divulgatore scientifico Pierdomenico Memeo ci porterà invece ai confini del sistema solare con Cronache dallo spazio profondo. Il 10 marzo scopriremo con il botanico dell’Università di Parma Renato Bruni quello che le piante hanno da insegnarci nell’incontro Erba volant: imparare l’innovazione dalla piante. Il 24 marzo rifletteremo invece su quello che accade nei fragili ecosistemi montani in La scienza in vetta, con il geologo e giornalista Jacopo Pasotti.

Con l’arrivo della primavera, domenica 10 aprile Café Scientifique Bologna si trasforma in un aperitivo all’aperto. Un appuntamento ai bordi dello stagno delle Orchidee dei Giardini Margherita (già stagno didattico) con Davide Palumbo e Marco Galaverni (Biosfera itinerari), che in Biodiversitour ci parleranno di ecoturismo negli angoli più incantevoli del nostro pianeta.

Ogni incontro si aprirà con la presentazione multimediale di un progetto di tutela ambientale targato WWF e al WWF Bologna sarà infatti destinato un euro per ogni aperitivo acquistato a La Gazzetta. Anche quest’anno inoltre, grazie alla collaborazione con la Libreria Ubik Irnerio, i partecipanti di Café Scientifique Bologna avranno uno sconto del 10% per l’acquisto di libri di divulgazione scientifica presso la sede della libreria (via Irnerio 27).

L’iniziativa, giunta alla querta edizione, è organizzata da  Ilaria Rizzo, Marco Galaverni, Edoardo Velli, Andrea Velli e Stefano Dalla Casa, assieme al WWF Bologna e col patrocinio del Quartiere San Vitale.

Visto il numero limitato di posti, è gradita la prenotazione: cafescientifiquebologna@gmail.com; 3355381978).

Info: www.facebook.com/pages/CaféScientifique-2014/613283352066640