Archivio categoria: Botanica e Zoologia

Sistema nervoso e comunicazione nei pesci Teleostei

Promosso dalla Scuola di Dottorato in Scienze della Vita dell’Università di Pavia in particolare dal Corso in Bioacustica terrestre e marina, il seminario avrà per oggetto il legame esistente tra sistema nervoso e comunicazione nei pesci Teleostei. Il seminario sarà tenuto da Andrew Bass, professore di Neurobiologia e Comportamento presso la Cornell University di Ithaca (USA), dove si occupa da

Read more

Organisms from Molecules to the Environment. Nuovo fascicolo di BioScience, 2007

Dall’editoriale, gentilmente concesso dall’editore, riporto:Animal migration fascinated the ancients and continues to fascinate researchers today. An often highly complex, synchronized suite of changes in behavior,morphology, and physiology enables journeys that may be epic in scale. These feats of endurance and navigation,which often beggar belief, are widely—and correctly—regarded as some of the most astonishing of nature’s spectacles.Researchers have gained some important

Read more

Come ti termostato un nido di bombi

Se lo e’ chiesto anche Sean O’Donnell, biologo e professore associato di psicologia alla University of Washington. Insieme ad alcuni colleghi ha esposto tre colonie di Bombus huntii, un imenottero comune nel Nordovest degli Stati Uniti, a diverse condizioni di temperatura, studiandone le reazioni. Il team ha scoperto che le operaie addette alla cura dei nidi determinano un chiaro effetto

Read more

Filogenesi di Rafflesia: un gigante parente di un nano!

Quando fu scoperta nel 1818 nella foresta pluviale dell’odierna isola indonesiana di Sumatra, il fiore di Rafflesia arnoldii sbalordi’ i suoi scopritori, Sir Stamford Raffles e Joseph Arnold, per le sue enormi dimensioni (quasi un metro di diametro, ed un peso di piu’ di dieci chilogrammi), il suo vistosissimo colore rosso-arancio ed altre notevoli caratteristiche, come la mancanza di foglie,

Read more

Annusare sott’acqua

Una ricerca del biologo Kenneth Catania, della Vanderbilt University di Nashville, dimostra che alcuni mammiferi semiacquatici, come la talpa dal muso stellato (Condylura cristata) e il toporagno acquatico americano (Sorex palustris), hanno ritenuto questa capacita’ e “annusano” l’ambiente subacqueo circostante con un metodo particolare. In una comunicazione pubblicata su Nature, il ricercatore spiega i dettagli della sua ricerca: osservando un

Read more

Il primo mammifero della Nuova Zelanda

La scoperta di piccole ossa di un animale simile ad un topo è la prima prova schiacciante che anche in Nuova Zelanda hanno vissuto e si sono evoluti dei mammiferi autoctoni. Questo ritrovamento, effettuato dal paleontologo Trevor Worthy dell’Unversità di Adelaide e dal suo gruppo di ricercatori, consiste in ossa sottili della mandibola e di una zampa ma è sufficiente, dicono gli studiosi,

Read more

Mammiferi volanti tra i dinosauri

Un gruppo di paleontologi, capeggiati da Jin Meng dell’American Museum of Natural History di New York, ha riportato alla luce un fossile di un mammifero che presenta una membrana di pelle che si estende tra le zampe anteriori a quelle posteriori. Questo individuo, ritrovato in Mongolia, risale ad un periodo compreso tra 130 e 164 milioni di anni fa, quando ancora i dinosauri regnavano incontrastati.

Read more

Le cinque regole per l’evoluzione della cooperazione

Sull’ultimo numero di Science è possibile leggere una interessante review di Martin Nowak, professore alla Harvard University che lavora al programma per le dinamiche evolutive. Egli spiega come la cooperazione sia fondamentale nell’evoluzione per costruire nuovi livelli di organizzazione: i geni cooperano nei genomi, le cellule negli organismi multicellulari e si potrebbero fare molti altri esempi.    Un individuo che coopera

Read more

Le preziose corna del coleottero

Alcuni scienziati della Indiana University, guidati dal biologo evolutivo Armin Moczek, illustrano i risultati della loro ricerca in un articolo di prossima  pubblicazione sulla rivista Evolution  (vedi anche Heredity dello scorso settembre): si dimostra una funzione inaspettata e non ancora scoperta delle corna dei coleotteri del genere Onthophagus. Esaminando in laboratorio esemplari di sette specie appartenenti a questo genere, si

Read more

Un nuovo phylum nel regno animale

Siamo in presenza di un fatto del tutto eccezionale, che fa emergere un nuovo gruppo evolutivo, e promette di chiarire i legami evolutivi dei cordati con i loro predecessori. Lo sostengono i quattordici scienziati di un consorzio americano ed europeo, impegnati in questa ricerca e guidati dallo zoologo e neurobiologo Leonid Moroz, della University of Florida. Proprio in questi giorni

Read more

Batteri fantascientifici

Nel fascicolo di novembre 2006 dell’ International Journal of Systematic and Evolutionary Microbiology compare un articolo che alla fantascienza è molto vicino. Un composito gruppo di parassitologi capitanato da Claudio Bandi, meglio noto come Pippo, provenienti dalle Università di Milano, Pavia, Sidney e dall’Accademia delle Scienze della Repubblica Ceca descrive un batterio simbionte trovato in una zecca piuttosto comune, Ixodes

Read more

Il codice a barre delle specie: dalla fantascienza alla scienza

All’Università degli studi di Milano-Bicocca c’è uno dei centri interuniversitari italiani afferenti al Consortium for the Barcode of Life. Il gruppo di ricerca è coordinato dal Professor Maurizio Casiraghi che il 12 ottobre ha esposto le proprie attività presso il science corner della stazione centrale di Milano.Il barcode è la nuova frontiera della tassonomia. Mentre, fino a qualche anno fa,

Read more

E se arrivassero gli insetti giganti?!?

E’ la conclusione alla quale e’ arrivato un team di ricercatori americani, guidati da Alexander Kaiser, che presentano in questi giorni i risultati della loro ricerca al congresso intitolato Comparative Physiology 2006: Integrating Diversity, del quale avevamo gia’ dato notizia nei mesi scorsi. Insomma, coloro che provano un senso di repulsione nei confronti degli insetti, specialmente se di una certa

Read more

Simmetrie floreali: bilaterale è meglio!

In termini abbastanza generali, i botanici ritengono che procedendo dalle famiglie più antiche verso i taxa evolutisi più recentemente si possa osservare un trend di progressiva riduzione delle dimensioni del fiore e di riorientamento della sua simmetria verso il bilateralismo, a discapito della simmetria raggiata: la simmetria di un oggetto è chiamata bilaterale quando uno e un solo piano (definito

Read more

I linfociti B dei pesci e l’evoluzione del sistema immunitario

J. Oriol Sunyer, biologo della School of Veterinary Medicine alla University of Pennsylvania pubblica online su Nature Immunology un importante lavoro (degno di meritare la copertina del numero di Ottobre) condotto dal suo team di ricerca sui linfociti B di due pesci teleostei, la trota iridea e il pescegatto, rappresentanti di uno dei primi gruppi di vertebrati comparsi sulla Terra

Read more
1 40 41 42 43 44 45