Archivio categoria: Paleontologia e geologia

La concentrazione di ossigeno e la colonizzazione delle terre emerse

Stiamo parlando del cosiddetto Romer’s Gap, un intervallo piuttosto lungo in cui i fossili dei vertebrati con caratteristiche di pesci e anfibi, all’epoca “impegnati” nella colonizzazione delle terre emerse, sembrano sparire quasi del tutto per poi ripresentarsi copiosamente alla fine di questa misteriosa interruzione. Il paleontologo Peter Ward della University of Washington sta studiando questo fenomeno con un team di

Read more

Cambriano, 10 milioni di anni prima dell’esplosione….

Un nutrito gruppo internazionale di ricercatori provenienti da dieci diverse istituzioni scientifiche di tutto il mondo pubblica in questi giorni su Science l’importantissima notizia: e’ la prima evidenza diretta di strutture e processi di divisione cellulare particolarmente complessi gia’ dieci milioni di anni prima della cosiddetta Esplosione del Cambriano, uno degli eventi fondamentali dell’evoluzione della vita sulla Terra. Questa volta

Read more

Ma allora il mostro di Loch Ness è esistito? Sì, ma nel passato…

Se pensate che Nessi, il mitico ed “inafferrabile” mostro di Loch Ness, non possa essere mai esistito vi consigliamo di non andare alle Isole Svalbard.Una spedizione paleontologica del Museo di storia naturale dell’Università di Oslo , (ma vi avviso il sito è in norvegese) vi ha rinvenuto un sito fossilifero eccezionale: secondo quanto afferma il capo della spedizione, Jorn Harald

Read more

Un cucciolo di bradipo gigante torna alla luce dopo 10.000 anni

Ed e’ proprio intorno a questo interessante ritrovamento che hanno lavorato i ricercatori di tre istituzioni dello stato americano, guidati da David Brenzel, curatore del Museo di Storia Naturale della University of Iowa e da Holmes Semken, professore emerito di geologia. I risultati non si sono fatti attendere: si tratta di un cucciolo di Megalonyx Jeffersoni, detto anche bradipo gigante

Read more

Il più antico Uccello moderno è cinese ed era simile ad un’anatra

I fossili rinvenuti, datati a circa 110 milioni di anni fa (Cretacico inferiore), sono scheletri quasi completi che in alcuni casi preservano anche le tracce carbonizzate delle penne e della membrana presente fra le dita delle zampe. La ricostruzione tridimensionale del Gansus yumenensis mostra una notevole somiglianza con le attuali anatre.Lo annuncia il responsabile della ricerca, Hai-lu You dell’Accademia cinese

Read more

Dalla Germania arriva un mini sauropode

L’analisi della microstruttura ossea, paragonabile a tecniche di dendrocronologia (il conto degli anelli di un albero per stabilirne l’eta’) rivela infatti che gli undici esemplari riportati alla luce erano degli adulti, e questo apre uno scenario davvero rivoluzionario: stiamo infatti parlandodi una specie di dinosauri sauropodi, notoriamente i piu’ grandi dinosauri erbivori mai comparsi sulla Terra. I fossili ritrovati in

Read more

Tentativo di risposta a una stimolante domanda di Niles Eldredge

Qui potete scaricare liberamente il seguete saggio di Guido Chiesura (Geologo).Niles Eldredge ha formulato una domanda stimolante nel libro Le trame dell’evoluzione: « Mi chiedo perché, nonostante i limpidi successi di Hutton, la geologia sia stata in ritardo di cento anni rispetto alla biologia nello sviluppo di una teoria evolutiva coerente della Terra. » E ancora: « Perché un intero secolo

Read more

Il Cambriano

Ci scusiamo per l’inconveniente. Abbiamo provveduto al ripristino nel formato pdf. Vi proponiamo un approfondimento tematico sul Cambriano che contiene un breve articolo accompagnato da un interessante elenco di suggerimenti provenienti da siti web e completato da una breve bibliografia di citazioni recenti (2005-2006) sul tema in oggetto. Abbiamo voluto realizzare una unità informativa diversa dalle precedenti e che in

Read more

La transizione dai pesci ai tetrapodi

Il Devoniano è stato lo scenario che ha ospitato la transizione dai pesci ai tetrapodi. Tutti noi intuitivamente sosterremmo che la locomozione possa essere stata la più importante innovazione che permise la conquista del suolo. L’autrice dell’articolo invece sostiene tutt’altra tesi: i tetrapodi svilupparono le loro caratteristiche terrestri quando ancora erano nell’acqua. E insieme alla locomozione impararono a respirare e

Read more

Il lontano cugino di T-rex

Era (relativamente) piccolo, probabilmente ricoperto da protopenne e, soprattutto, crestato: il nuovo ritrovamento cinese del tardo Giurassico appartiene all’antenato piu’ lontano del terribile Tyrannosaurus rex. L’intera recensione la trovate su Pikaia. La Cina si conferma una miniera di continue sorprese in campo paleontologico, e il celebre paleobiologo Gregory M. Erickson, della Florida State University, ha fatto un’altra importante scoperta tra

Read more

Le creste dei dinosauri non servivano per annusare meglio….

David Evans, zoologo della University of TorontoQuesta ipotesi era stata avanzata da alcuni studiosi a causa della manifesta ipertrofia della cavita’ nasale mostrata dai dinosauri crestati, unita allo sviluppo di un’imponente cresta ossea cava. In realta’ la ricostruzione eseguita da Evans della cavita’ cerebrale e del calco del cervello (grande quanto il pugno di un uomo) di alcuni Adrosauridi (noti

Read more

Il Mistero della Morte del Bambino di Taung

Un paleoantropologo americano che lavora in Sud Africa fa luce su un mistero che perdurava da piu’ di due milioni di anni …. Nel lontano 1925 venne pubblicato su American Journal of Physical Anthropology, sembra dunque risolvere il mistero della morte del Bambino di Taung: fu un grosso rapace ad uccidere il piccolo ominide, e non un predatore terrestre, quale

Read more
1 45 46 47 48 49