Cellula uovo o sperma si diventa

Secondo una ricerca giapponese un interruttore genetico (Foxl3) può determinare il destino delle cellule germinative in modo indipendente dal sesso dell’organismo

Oryzias latipes, detto pesce del riso o medaka, ha permesso a un’equipe di ricercatori giapponesi di comprendere quale intrinseco meccanismo possa essere all’origine della determinazione sessuale delle cellule germinali. Il gene Foxl3 espresso nelle cellule germinali, ma non in quelle somatiche nelle gonadi, sembra essere il fattore tanto ricercato. Infatti, una corretta funzionalità di questo gene indurrebbe nelle cellule germinali della femmina una normale produzione di cellule uovo, mentre, nel caso di una sua disattivazione, le ovaie produrrebbero sperma, maturando solo una piccola quantità di ovociti.

Una generazione di un lignaggio di medaka geneticamente modificato nel locus Foxl3, ha permesso di verificare sperimentalmente questa sorprendente osservazione, mostrando che il silenziamento di questo interruttore del sesso germinale porta ad una regolare spermatogenesi in un ambiente non consueto come le ovaie. Tale processo sembra addirittura più rapido rispetto alla costituzione dello sperma nel maschio e risulta parimenti efficace. Si tratta di un meccanismo probabilmente condiviso con altri vertebrati, visto che il gene di origine di tale meccanismo è comune anche ad altre specie acquatiche e ad uccelli.

Questo processo interruttore, utile anche per le pratiche di acquacoltura, si rivela una scoperta molto importante per comprendere la varietà dei processi responsabili di determinazione sessuale nelle cellule germinative.


Riferimenti:
Toshiya Nishimura, Tetsuya Sato, Yasuhiro Yamamoto, Ikuko Watakabe, Yasuyuki Ohkawa, Mikita Suyama, Satoru Kobayashi, and Minoru Tanaka. foxl3 is a germ cell-intrinsic factor involved in sperm-egg fate decision in medaka. Science, 2015 DOI: 10.1126/science.aaa2657

Image: by Seotaro (Own work) [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html) or CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons