Climalteranti. Notizie sul clima che cambia

Il sito è gestito da esperti e studiosi del climate change, con la massima attenzione allo status di scientificità delle informazioni riportate.Tra le iniziative, il Premio annuale “A qualcuno piace caldo”, assegnato alla persona o all’organizzazione italiana che più si è distinta nel diffondere argomentazioni e notizie errate sulla fenomenologia del cambiamento del clima con l’intento di impedire, posticipare o

Il sito è gestito da esperti e studiosi del climate change, con la massima attenzione allo status di scientificità delle informazioni riportate.

Tra le iniziative, il Premio annuale “A qualcuno piace caldo”, assegnato alla persona o all’organizzazione italiana che più si è distinta nel diffondere argomentazioni e notizie errate sulla fenomenologia del cambiamento del clima con l’intento di impedire, posticipare o rallentare le azioni di mitigazione contro i cambiamenti climatici

Climalteranti traduce e pubblica i post di RealClimate US di maggiore interesse per il dibattito italiano (e cerca collaboratori per questa iniziativa).

Ecco le categorie con cui sono classificate le notizie di Climalteranti: 20-20-20 (ovvero, il taglio del 20% delle emissioni di Co2 entro il 2020), Abbagli, Adattamento, Artico e Antartico, Catastrofismo, Comunicazione, Dibattito, Emissioni, Errori, Esagerazioni, Fraindentimenti, Giornali, Influenza del sole, IPCC (ovvero, Intergovernmental Panel for Climate Change, del quale fanno parte alcuni redattori di Climalteranti), Meteorologia, Ministero, Mitigazione, Modelli Climatici, Negazionisti, Oceani, peer-review, Politiche, Premio, Proiezioni, Protocollo di Kyoto, Quotidiani, RealclimateITA, RealclimateUS, Riviste, Televisioni, Temperature, unfccc (ovvero, United Nations Framework Convention on Climate Change).