Come corre un ghepardo

6927.JPG

Non solo la velocità, ma anche l’accelerazione rende il ghepardo uno straordinario predatore

Il ghepardo (Acinonyx jubatus) è universalmente riconosciuto come l’animale terrestre più veloce del mondo: questa convinzione è maturata da osservazioni in natura e da misurazioni realizzate in cattività sulla sua velocità, che può raggiungere anche i 115 km/h. Tuttavia, il segreto della corsa del ghepardo in condizioni naturali, in particolare durante le fasi di caccia, era ancora un mistero per gli scienziati. Almeno fino ad oggi, quando la rivista Nature ha dedicato la copertina del suo ultimo numero proprio alle capacità atletiche di questo felino, che ne determinano la modalità di locomozione e di accelerazione. 
Dallo studio, condotto nella savana del Botswana, emerge come la velocità della specie durante la caccia non sia poi così elevata come ritenuto finora: sulle 367 corse di cinque individui, due maschi e tre femmine, analizzate, infatti, la velocità massima rilevata è stata di 93 km/h, e solo in pochi inseguimenti i felini superavano i 20 m/s. Ma più che la velocità raggiunta, l’aspetto importante che emerge è le straordinaria capacità di accelerazione e decelerazione (qui un video). Con una sola falcata, infatti, i ghepardi sono in grado di accelerare e decelerare rispettivamente di ben 3 m/s e 4 m/s, un valore che non ha paragoni nel regno animale e supera perfino quello di alcune automobili da corsa. 
Andrea Romano
Riferimenti:
A. M. Wilson, J. C. Lowe, K. Roskilly, P. E. Hudson, K. A. Golabek, J. W. McNutt. Locomotion dynamics of hunting in wild cheetahs. Nature, 2013; 498 (7453): 185 DOI: 10.1038/nature12295