Come cresce un parasaurolofo

7068.JPG

Uno straordinario ritrovamento di un piccolo parasaurolofo mostra le prime fasi di sviluppo di questi dinosauri

Segnaliamo la pubblicazione di un interessante lavoro in cui viene descritto lo scheletro fossile, squisitamente conservato, di un piccolo di parasaurolofo (Genere Parasaurolophus), uno dei più famosi esponenti della famiglia degli Adrosauridi, dinosauri ornitischi erbivori che vissero nel Cretaceo. Questi organismi sono noti per le loro tipiche strutture tubolari sulla testa, lunghe fino a due metri, la cui funzione è ancora ignota. Secondo alcuni poteva essere utilizzato nel riconoscimento intraspecifico o essere utile nei combattimenti tra maschi, mentre altri affermano che facilitasse l’emissione dei suoni.
La descrizione del piccolo, avvenuta sulla rivista ad accesso libero PeerJ, fornisce importanti informazioni sull’ontogenesi di questo gruppo di dinosauri e in particolare sullo sviluppo delle loro peculiari strutture cefaliche, che, come emerge dallo studio, iniziavano a crescere fin dalle prime fasi di vita. Per i dettagli, rimandiamo all’articolo originale
Con il consenso dell’autore, Lukas Panzarin, pubblichiamo le ricostruzioni dell’aspetto sia di un piccolo parasaurolofo che di un maschio adulto. 
Riferimenti:
Andrew A. Farke, Derek J. Chok, Annisa Herrero, Brandon Scolieri, Sarah Werning. Ontogeny in the tube-crested dinosaurParasaurolophus(Hadrosauridae) and heterochrony in hadrosaurids. PeerJ, 2013; 1: e182 DOI: 10.7717/peerj.182