Come gli scimpanzè riconoscono i volti

Una ricerca capace di far luce sull’evoluzione del meccanismo che consente ai primati, e in particolare alla nostra specie, di individuare i volti familiari. Un comportamento fondamentale per la sopravvivenza dei nostri progenitori. Lisa Parr, tra gli Autori dello studio, è esperta in ricerche di imaging funzionale negli esseri umani, soprattutto sulla rete di aree cerebrali implicate nel riconoscimento dei

Una ricerca capace di far luce sull’evoluzione del meccanismo che consente ai primati, e in particolare alla nostra specie, di individuare i volti familiari. Un comportamento fondamentale per la sopravvivenza dei nostri progenitori.

Lisa Parr, tra gli Autori dello studio, è esperta in ricerche di imaging funzionale negli esseri umani, soprattutto sulla rete di aree cerebrali implicate nel riconoscimento dei visi, tra cui l’area fusiforme per il volto (fusiform face area – FFA). Dopo anni di ricerche sui processi di riconoscimento facciale negli scimpanzè, notando le stesse strategie cognitive degli esseri umani, Parr si è chiesta se vi fosse anche lo stesso schema di attività cerebrale.

Per testare la sua ipotesi, Parr ha proposto a cinque scimpanzè tre facce di altri scimpanzè visualizzati al computer. Due delle immagini erano dello stesso volto, mentre una era di un viso diverso. Tutti i volti erano comunque sconosciuti agli scimpanzè, che dovevano riconoscere i volti uguali tra le immagini visualizzate. L’attività cerebrale degli scimpanzè veniva intanto monitorata tramite PET (positron emission tomography – Tomografia a Emissione di Positroni).

La PET ha mostrato l’attivazione delle stesse aree cerebrali degli esseri umani coinvolti in esperimenti analoghi. L’antenato comune di uomo e scimpanzè, probabilmente, possedeva già meccanismi cognitivi per riconoscere i volti.

Ora il gruppo di ricerca pensa di replicare l’esperimento con i macachi rhesus e studiare l’attivazione cerebrale degli scimpanzè durante i processi emozionali.
 
Tratto da Anthropos, Giornale online di antropologia, testo di Moreno Tiziani


Riferimenti:
Lisa A. Parr, Erin Hecht, Sarah K. Barks, Todd M. Preuss, John R. Votaw, Face Processing in the Chimpanzee Brain, Current Biology, Online Ahead of Issue, 18 dicembre 2008.