Con l’estinzione di massa della fine del Cretaceo i pesci hanno preso il sopravvento

150630100607_1_900x600

Il dominio ecologico dei pesci a pinna raggiata, ancora imperante negli oceani odierni, è avvenuto a seguito della grande estinzione del Cretaceo-Terziario

Gli Actinopterygii, il taxon che comprende la maggior parte dei pesci ossei esistenti con pinne raggiate, hanno avuto un incremento significativo a partire da 66 milioni di anni, a ridosso della grande estinzione di massa del Cretaceo-Terziario. Questo andamento non è stato casuale, almeno secondo Elisabeth Siber e Richard Norris, ricercatori dell’Institution of Oceanography dell’Università di San Diego.

Infatti, questa estinzione di massa, provocata probabilmente da un meteorite impattato nello Yucatan, comportò la scomparsa di oltre il 75% delle specie allora esistenti tra cui tutti i dinosauri terrestri, molti rettili marini e le ammoniti. Quindi, oltre alle specie terrestri, si estinsero anche la maggior parte dei predatori e dei competitori per risorse degli actinopterigi.

Da questo momento in poi, i pesci con struttura ossea si sono potuti diffondere e diversificare in modo esponenziale. Testimonianza di questo andamento è data dall’analisi dei sedimenti fossili dei bacini oceanici. In particolare, una comparazione tra i denti rinvenuti delle specie a pinna raggiata con quelli degli squali, che non fanno parte di questo gruppo in quanto pesci cartilaginei, evidenzia un certo divario tra i due taxa. Nel Cretaceo gli squali sono in maggioranza, ma nello stesso periodo la documentazione fossile dei fondali testimonia un impervio aumento delle specie a pinna raggiata per poi superare anche di otto volte la frequenza stabile dei denti di squalo rinvenuti.

Lo studio pubblicato su PNAS conferma che il dominio ecologico di questi pesci, ancora imperante nei nostri mari, probabilmente non avrebbe avuto una tale rilevanza senza una grande estinzione di massa, allo stesso modo di quanto avvenne con i mammiferi dopo la scomparsa dei dinosauri.


Riferimenti:
Elizabeth C. Sibert, Richard D. Norris. New Age of Fishes initiated by the Cretaceous−Paleogene mass extinction. Proceedings of the National Academy of Sciences, 2015; 201504985 DOI: 10.1073/pnas.1504985112

Credit: Elizabeth Sibert with Yale University