Continua la campagna contro i creazionisti del giovane Zack Kopplin

Ah, tu vieni da quello stato stupido dove hanno fatto la legge a favore del creazionismo

Sono stufo di essere preso in giro quando esco dalla Louisiana e le persone mi dicono: ‘Ah, tu vieni da quello stato stupido dove hanno fatto la legge a favore del creazionismo‘”. Così dichiara Zack Kopplin, oggi ventenne studente alla Rice University. Appassionato di scienza quanto innamorato del suo Stato natale, nel 2010 Kopplin, all’epoca studente di scuola superiore a Baton Rouge, ha avviato una campagna d’opinione per abolire il Louisiana Science Education Act (Repealing the Louisiana Science Education Act), che permette l’insegnamento nelle scuole del creazionismo e dell’intelligent design. Partito in sordina, l’appello ha raccolto adesioni importanti, tra cui ben 78 premi Nobel. Entro la fine dell’anno la commissione per l’educazione della Louisiana voterà la proposta di abolizione. 

Il quotidiano New York Times considera Kopplin il rappresentante di un vero e proprio movimento studentesco emergente contro la ‘bad science’ (Young Students Against Bad Science), citando i casi di studentesse e studenti che si sono esposti per difendere la diffusione nelle scuole di informazioni e conoscenze corrette su temi scientifici importanti come il cambiamento climatico e l’educazione sessuale. Anche i colleghi di studi di Kopplin dovrebbero prendere spunto dalla sua iniziativa. Infatti il Texas, dove ha sede la Rice University, non sembra passarsela meglio della Louisiana: è di quest’estate la notizia che il Texas State Board of Education, l’ufficio che gestisce l’istruzione in quello stato, annovera tra i consulenti per la selezione dei libri di testo scolastici di biologia anche membri della Creation Science Hall of Fame… 
Andrea Bernagozzi