Cosa c’è dentro il muso di Spinosaurus?

Il 2 ottobre, a Milano, continuano le conferenze collaterali alla mostra “Spinosauro. Il gigante perduto del Cretaceo”. I relatori saranno Cristiano dal Sasso e Adam Iurino


Venerdì 02 ottobre 2015, ore 18,30
Conferenza a Palazzo Dugnani, via Manin 2 – Milano
COSA C’È DENTRO IL MUSO DI SPINOSAURUS?

Il muso di spinosauro conservato al Museo di Storia Naturale di Milano, e ora inserito nella mostra in corso a Palazzo Dugnani, è la porzione di cranio più grande e più completa che si conosca per questa specie. La TAC (tomografia assiale computerizzata) eseguita su questo reperto ha permesso di svelare l’“arma segreta” con cui Spinosaurus localizzava le prede – un vero e proprio “sonar biologico”. Ma le scoperte non sono finite: vedremo il meccanismo di sostituzione dei denti e alcune cavità interne al muso, la cui funzione non è ancora ben conosciuta ed è tuttora oggetto di studio.


Relatori:
CRISTIANO DAL SASSO – Museo di Storia Naturale di Milano (co-curatore della mostra)
DAWID IURINO – Sapienza Università di Roma

Introduce:
Alessandro Carpana – Presidente Associazione Paleontologica APPI


Si tratta del quinto incontro di un ciclo di conferenze divulgative, della durata di circa un’ora, che si tengono nella prestigiosa sala del Tiepolo di Palazzo Dugnani, a supporto della mostra “Spinosaurus. Il gigante perduto del Cretaceo” in programma fino al 10 gennaio 2016 e in collaborazione con l’Associazione Paleontologica A.P.P.I. L’accesso alla sala conferenze è libero, fino a esaurimento posti.