Dinosauri: i primi 50 milioni di anni

Il prolifico Steve Brusatte (American Museum of Natural History, e Columbia University) primo autore dell’articolo in pubblicazione che vede tra i coautori un notevole team di paleontologi dei vertebrati, propone una rassegna delle più significative scoperte che, nell’ultimo quarto di secolo, hanno consentito di riscrivere la storia evolutiva dei celebrati rettili tra il Triassico superiore (Carnico superiore) ed il Giurassico

Il prolifico Steve Brusatte (American Museum of Natural History, e Columbia University) primo autore dell’articolo in pubblicazione che vede tra i coautori un notevole team di paleontologi dei vertebrati, propone una rassegna delle più significative scoperte che, nell’ultimo quarto di secolo, hanno consentito di riscrivere la storia evolutiva dei celebrati rettili tra il Triassico superiore (Carnico superiore) ed il Giurassico inferiore, “una delle radiazioni più significative nella storia della vita”.
 
Grazie ad un’attenta integrazione di dati biologici e geologici gli autori delineano tempi, luoghi e modi dell’ascesa dei tre gruppi dinosauriani (teropodi, sauropodomorfi, ornitischi) sul caldo e arido Pangea Triassico.

Riprendendo le tematiche introdotte dagli stessi autori in un precedente articolo (Pikaia ne ha parlato qui) viene quindi sottolineato il ruolo marginale occupato dai dinosauri nell’infanzia della loro storia evolutiva, quando gli arcosauri crurotarsi dominavano gli ecosistemi terrestri. Solo l’opportunismo e le condizioni contingenti daranno l’avvio alla marcia trionfale dei dinosauri dopo l’estinzione di fine Triassico.

Massimo Bernardi


Riferimenti:
Brusatte, Stephen L., Nesbitt, Sterling J., Irmis, Randall B., Butler, Richard J., Benton, Michael J., Norell, Mark A., In press. The origin and early radiation of dinosaurs. Earth Science Reviews. doi: 10.1016/j.earscirev.2010.04.001. Link

L’immagine:
Un gruppo di Coelophysis si ritrova attorno ad una pozza d’acqua. Da Brusatte (2008) Dinosaurs, Quercus Publishing, London.