…e bravo Torosauro!

Il torosauro rimane torosauro. Un contributo italiano

Uno studio, condotto da un gruppo di paleontologi dell’Università di Roma Tre e pubblicato su PloS One, entra nel dibattito sullo status del triceratopo (Genera Triceratops): era una specie a parte oppure lo stadio giovanile del più grande Torosaurus (Pikaia ne ha parlato qui)? 
Questa ipotesi era stata formulata nel 2010 da Scannella e Horner, ma era stata già smentita lo scorso anno da una ricerca di un gruppo di ricercatori della Yale University. Attraverso l’analisi del grado di fusione delle suture ossee sui crani di Triceratops e Torosaurus, era stata indagata l’ontogenesi di questi due ceratopsidi del Tardo Cretaceo, sostenendo che le due specie non appartengono allo stesso genere. 
Il nuovo lavoro utilizza invece analisi diverse rispetto ad entrambi i precedenti: sono state studiate le traiettorie ontogenetiche a livello di genere e di specie per mezzo della morfometria geometrica, una tecnica di studio statistico della forma. I risultati indicherebbero che le specie attribuite al genere Triceratops giacciono su traiettorie più simili tra loro e distinte rispetto alle specie del genere Torosaurus. Le implicazioni di tale evidenza sono discusse nel contesto teorico dell’eterocronia e dell’allometria e supporterebbero l’ipotesi che vede i due generi distinti tra loro e validi, rifiutando così quanto presentato da Scannella e Horner nel 2010. 
Ulteriori dati riguardanti la stratigrafia, in particolar modo della Formazione di Hell Creek (Montana e Dakota del Sud) e della formazione di Lance (Wyoming), insieme a nuovi dati istologici per l’analisi delle microstrutture ossee del collare, nonché nuovi ritrovamenti fossili (Torosauro è un animale raro nel record fossile) potrebbero portare ulteriori prove riguardo la tassonomia e chiarire così la sistematica di questi due dinosauri ceratopsidi Nord Americani di fine Cretaceo. 
Riferimenti:
Maiorino L, Farke AA, Kotsakis T, Piras P (2013) Is Torosaurus Triceratops? Geometric Morphometric Evidence of Late Maastrichtian Ceratopsid Dinosaurs . PLoS ONE 8(11): e81608. doi:10.1371/journal.pone.0081608 
Crediti immagine: Nicholas R. Longrich, Daniel J. Field. PloS One