E’ morto il padre della genomica

Frederick Sanger aveva 95 anni. Con i suoi studi sulla sequenza del DNA, fu uno dei pochi scienziati della storia a vincere due Premi Nobel

Il 19 novembre, a 95 anni, è morto Frederick Sanger, biochimico di fama mondiale nonché uno dei quattro vincitori di due premi Nobel. Nel suo caso per la chimica: il 0rimi nel 1958 per il contributo “concerning the determination of base sequences in nucleic acids“, mentre il secondo nel 1980 “for his fundamental studies of the biochemistry of nucleic acids, with particular regard to recombinant DNA“. Secondo una citazione riportata dall’articolo della BBC (“Frederick Sanger: Double Nobel Prize winner dies at 95”) sarebbe stato “”one of the greatest scientists of any generation” e “a real hero” della scienza britannica. E’ considerato il padre della genomica per aver progettato i metodi per analizzare la sequenza delle proteine e del DNA. 
Oltre a lui solo altri tre scienziati avevano ottenuto due premi Nobel: “Maria Sklodowska-Curie (1903 and 1911, for discovery of radioactivity (fisica) and later for isolating pure radium (chimica)); John Bardeen (1956 and 1972, for invention of the transistor (fisica) and for coming up with the theory of superconductivity (fisica)); Linus Pauling (1954 and 1962, for research into the chemical bond in terms of complex substances (chimica) and for anti-nuclear activism (pace))”.
Immagine da Wikimedia Commons