Evolution: Education and Outreach, dicembre 2011

E’ stato pubblicato l’ultimo numero della rivista “Evolution: Education and Outreach”, sulla didattica dell’evoluzione, diretta da Niles Eldredge. Molti articoli di questo numero sono dedicati ad un tema abbastanza critico, quello del rapporto fra medicina ed evoluzione. Articoli sono ad esempio: “Introduction”, “Evolution and Medicine”, “Diagnosis: Evolution“; “Evolutionary Medicine and the Medical School Curriculum“; “Enhancing the Teaching of Evolution in


E’ stato pubblicato l’ultimo numero della rivista “Evolution: Education and Outreach”, sulla didattica dell’evoluzione, diretta da Niles Eldredge. Molti articoli di questo numero sono dedicati ad un tema abbastanza critico, quello del rapporto fra medicina ed evoluzione. Articoli sono ad esempio: “Introduction”, “Evolution and Medicine”, “Diagnosis: Evolution“; “Evolutionary Medicine and the Medical School Curriculum“; “Enhancing the Teaching of Evolution in Public Health“; “A Clinical Perspective in Evolutionary Medicine“; “On Designing Courses in Evolutionary Medicine“; “Developing a Curriculum for Evolutionary Medicine“; “Difficulties with the Concept of Common Ancestryand “Evolution and Medicine: An Inquiry-Based High School Curriculum Supplement“. Da tenere presente che l’accesso a questa ed altre riviste della Spinger è libero solo fino al 31/12, per cui conviene valutare bene come impiegare le ore che mancano da adesso al 2012…


Sembra incredibile, ma nella formazione professionale dei medici mancano di solito riferimenti all’evoluzione, per cui spesso si nota come i medici talvolta non sembrano saper collegare caratteristiche fenotipiche, anatomiche, fisiologiche e genetiche alla storia evolutiva che ci collega, come anche il pur creazionista Linneo non aveva mancato di notare già nel 1700, alle specie con cui abbiamo una relazione filogenetica più stretta.


Questo fa si che si noti a volte l’impegno di alcuni medici, anche in Italia, nel contrastare, a volte insieme a ingegneri, fisici e matematici, la conoscenza e la diffusione delle basi culturali della teoria dell’evoluzione.



E’ inoltre possibile consultare altri numeri speciali degli anni passati, che riguardano il creazionismo USA (giugno 2010), l’evoluzione umana (settembre 2010), l’evoluzione della cultura materiale (settembre 2011), la colonizzazione delle americhe (giugno 2011) , la sintesi estesa (marzo 2011) , sistematica e filogenesi (dicembre 2010), la coevoluzione (marzo 2010), i fossili di transizione (giugno 2009), l’anno di Darwin (marzo 2009) e i fossili di transizione (giugno 2009).

Da L’antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti