Evoluzione umana e parassiti

Come sappiamo il lungo processo dell’evoluzione umana è certo stata condizionato dall’interazione con l’ambiente esterno e con le specie che ci vivono. Un recente articolo su PLOS Genetics, firmato da molti italiani, ci ricorda che le specie che hanno, più di altre, influenzato l’evoluzione degli ominidi potrebbero essere state quelle presenti invece in un ambiente “interno”: “Signatures of Environmental Genetic


Come sappiamo il lungo processo dell’evoluzione umana è certo stata condizionato dall’interazione con l’ambiente esterno e con le specie che ci vivono. Un recente articolo su PLOS Genetics, firmato da molti italiani, ci ricorda che le specie che hanno, più di altre, influenzato l’evoluzione degli ominidi potrebbero essere state quelle presenti invece in un ambiente “interno”: “Signatures of Environmental Genetic Adaptation Pinpoint Pathogens as the Main Selective Pressure through Human Evolution”. Non solo semplici “patogeni”, quindi.

Dopo la lettura dell’articolo, sul blog citato si può indagare meglio un tema così poco noto, leggendo un’intervista al primo autore, M.Fumagalli, attualmente al lavoro negli USA: “I parassiti hanno guidato la nostra evoluzione”. 

Comunque è importante che si sappia in giro la dimensione mostruosa della variabilità genetica degli esseri viventi che oggi siamo riusciti a conoscere (solo per la nostra specie ci sono oggi “mezzo milione di varianti genetiche, caratterizzate in più di mille individui appartenenti a oltre 50 diverse popolazioni umane”); chi lo sapeva già aveva capito subito l’ignoranza di chi anni fa chiese a R.Dawkins di fare un esempio di mutazione che causasse un ”incremento” di informazioni nel genoma

Da L’Antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti