Giocare all’evoluzione 8: Giraffe a confronto

Imparare la teoria dell’evoluzione attraverso il gioco: la rubrica di Pikaia sulla didattica dell’evoluzione

Giocare all’evoluzione 
 di Matteo Bisanti – Aurora Pederzoli – Roberto Guidetti 

“Giocare all’evoluzione” è un progetto nato nel 2011 all’Università di Modena e Reggio Emilia allo scopo di produrre materiali didattici su temi evolutivi che possano essere utilizzati autonomamente da insegnanti di scuola primaria e secondaria.


Giocare all’evoluzione 8: Giraffe a confronto – Un esempio concreto di evoluzione

In ogni popolazione nessun individuo è identico all’altro, bensì presenta differenze più o meno evidenti. La selezione naturale “agisce” su queste differenze, favorendo gli individui che, per le loro caratteristiche particolari, riescono meglio degli altri ad adattarsi all’ ambiente e a sopravvivere e riprodursi. Le differenze adattative si trasmettono così alle generazioni successive: in questo modo l’evoluzione “può produrre” trasformazioni anche molto vistose nelle popolazioni, operando in tempi molto lunghi. Il collo lungo delle giraffe è un esempio di queste modificazioni.

Destinatari: studenti dalla scuola primaria e secondaria di primo grado.

Quali tematiche evoluzionistiche: selezione naturale, adattamento, competizione per le risorse.

Che cosa serve: cartoncini bianchi in formato A3, matite, pennarelli colorati, forbici, lavagna e gessetti colorati oppure un cartoncino bianco.

Durata: 1-2 ore circa.

Giocare all’evoluzione n. 8 – Giraffe a confronto