Giocare all’evoluzione 12: Cambiare le sequenze – Come le mutazioni casuali modificano il DNA

Logo Giocare Evoluzione

Imparare la teoria dell’evoluzione attraverso il gioco: la rubrica di Pikaia sulla didattica dell’evoluzione

Giocare all’evoluzione 
 di Matteo Bisanti – Aurora Pederzoli – Roberto Guidetti 

“Giocare all’evoluzione” è un progetto nato nel 2011 all’Università di Modena e Reggio Emilia allo scopo di produrre materiali didattici su temi evolutivi che possano essere utilizzati autonomamente da insegnanti di scuola primaria e secondaria.


Giocare all’evoluzione n. 12: Cambiare le sequenze – Come le mutazioni casuali modificano il DNA

Il caso guida l’evoluzione, non solo negli avvenimenti, ma anche nel mutare il DNA. Le mutazioni sono casuali e avvengono in tempi precisi, tanto che si può costruire una scala temporale per capire quando una specie si è differenziata. Lo scopo del gioco è quello di osservare come avviene un mutamento casuale all’interno di una sequenza di DNA. L’utilizzo di carte colorate o altri strumenti come i regoli permette di visualizzare la sequenza con facilità e rende intuitivo lo svolgersi dell’esercizio.

Destinatari: studenti dalla scuola secondaria.
Quali tematiche evoluzionistiche: DNA, mutazioni, orologio molecolare
Che cosa serve: 1 scatola di regoli oppure un mazzo di carte da poker oppure 6-7 pagine stampate in allegato con set di carte da 1 a 12; 2 dadi da 6 facce per ciascun gruppo in cui si divide la classe (oppure un singolo dado da 12 facce per ciascun gruppo); un sacchetto o un piatto; matite e pennarelli colorati; 1 cartellone bianco.
Durata: 1 o 2 ore circa

Giocare all’evoluzione n. 12 – Cambiare le sequenze