Homo sapiens, piccolo chimico

L’abilità concettuale per cercare, combinare e accumulare sostanze che potenzino la tecnologia o le pratiche sociali, rappresenta un punto di svolta nell’evoluzione di cognizioni umane complesse. Uno studio pubblicato su Science dimostra questo collegamento attraverso uno studio del materiale paleoantropologico ritrovato durante alcuni scavi nel 2008 alla Caverna di Bomblos in Sud Africa.La caverna ha rivelato una vera e propria


L’abilità concettuale per cercare, combinare e accumulare sostanze che potenzino la tecnologia o le pratiche sociali, rappresenta un punto di svolta nell’evoluzione di cognizioni umane complesse. Uno studio pubblicato su Science dimostra questo collegamento attraverso uno studio del materiale paleoantropologico ritrovato durante alcuni scavi nel 2008 alla Caverna di Bomblos in Sud Africa.

La caverna ha rivelato una vera e propria bottega di lavoro dove veniva prodotta una mistura liquefatta di ocra per poi essere conservata in conchiglie di orecchie di mare (Haliotis midae) risalenti a 100.000 anni fa. Ocra, osso, carbone, macine, martelli formavano tutti un kit di lavorazione e produzione. L’applicazione della mistura è ancora ignota, si ipotizza un uso decorativo o di protezione della pelle.

Il recente supporto a un’origine dell’uomo nell’area dell’Africa meridionale deriva da studi di diversità basati su dati genomici e fenolici. La scoperta di questi kit di utensili non fanno che rafforzare la visione di una precoce evoluzione della tecnologia e quindi dei comportamenti associati, tipici di Homo sapiens, documentandone la capacità di pianificare, produrre e conservare i composti pigmentati e i relativi contenitori. Ciò implica anche una precoce conoscenza degli effetti di alcuni processi chimici, tale da poter essere impiegata per uso a lungo termine.

Giorgio Tarditi Spagnoli


Riferimenti:
Christopher S. Henshilwood, et al.. A 100,000-Year-Old Ochre-Processing Workshop at Blombos Cave, South Africa. Science 334, 219 (2011); DOI: 10.1126/science.1211535

Immagine: 
Dall’articolo originale