I 22 nuovi tesori del Museo di Storia Naturale di Londra

6684.JPG

Il 30 novembre aprirà a Londra al Museo di Storia Naturale una nuova galleria, con 22 tesori. Fra questi i più importanti sono il cranio fossile del Neandertal di Gibilterra, il primo scoperto nel 1848, prima che nascesse la paleontologia umana e lo scheletro del Dodo (Raphus cucullatus), un uccello estinto a causa dell’occupazione umana delle terre in cui viveva,


Il 30 novembre aprirà a Londra al Museo di Storia Naturale una nuova galleria, con 22 tesori.

Fra questi i più importanti sono il cranio fossile del Neandertal di Gibilterra, il primo scoperto nel 1848, prima che nascesse la paleontologia umana e lo scheletro del Dodo (Raphus cucullatus), un uccello estinto a causa dell’occupazione umana delle terre in cui viveva, l’isola di Mauritius, una sorte non diversa rispetto a quella a cui andarono incontro nei secoli scorsi anche molte popolazioni che vivevano in vari continenti in aree che un tempo erano isolate.

Altri “tesori” sono un pezzo di luna, un cranio fossile di leone trovato in Inghilterra e alcuni insetti raccolti da A.R.Wallace, il coscopritore della teoria dell’evoluzione, in Asia fra il 1854 e il 1862.

Qui immagini e descrizioni di tutti i tesori

Da L’Antievoluzionismo in Italia, blog di Daniele Formenti