I mammiferi sudamericani: un mosaico evolutivo

Non solo marsupiali e placentati: fino a 16 milioni di anni fa, in Patagonia vivevano mammiferi non-teri che si ritenevano estinti circa 45 milioni di anni prima


Una specie estinta, i cui primi resti fossili furono rinvenuti in Patagonia nel 1891, trova finalmente la sua collocazione tassonomica: dall’analisi di nuovi reperti che completano il cranio di un piccolo mammifero emergono inaspettate sorprese sull’evoluzione della classe di vertebrati a cui appartiene anche la nostra specie.

Si tratta della specie Necrolestes patagonensis (nell’immagine), che era stata troppo frettolosamente identificata dapprima come un mammifero insettivoro scavatore, simile alle talpe e ai toporagni, poi considerata filogeneticamente affine ai marsupiali. Le nuove analisi, i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, suggeriscono invece che Necrolestes, specie vissuta 16 milioni di anni fa, non sarebbe affatto imparentata né con gli attuali mammiferi placentati (Eutheria) né con gli odierni marsupiali (Metatheria). Sarebbe invece un’appartenente di un clade di mammiferi non-teri, i Meridiolestida, che si credeva estinto oltre 60 milioni di anni or sono.

Secondo i ricercatori siamo di fronte ad un caso estremo di ‘effetto Lazzaro’, il fenomeno per cui una specie o un gruppo tassonomico che si credeva estinto da lungo tempo riemerge in un periodo molto più recente. Estendendo la presenza dei meridiolestidi di almeno 45 milioni di anni, Necrolestes sarebbe dunque un esponente di origine mesozoica di una fauna endemica delle regioni della Patagonia.

Insieme ad altri mammiferi con caratteristiche relittuali rinvenuti tra la Patagonia e l’Antartide, Necrolestes dimostra l’estrema diversità ecologica e il complicato mosaico evolutivo dei mammiferi sudamericani: diversamente dagli altri continenti, infatti, questa regione è stata interessata da un’intensa interazione tra linee evolutive endemiche di mammiferi euteri, metateri ed altri di origine mesozoica.

Andrea Romano


Riferimenti:
Guillermo W. Rougier, John R. Wible, Robin M. D. Beck, and Sebastian Apesteguía. The Miocene mammal Necrolestes demonstrates the survival of a Mesozoic nontherian lineage into the late Cenozoic of South America. PNAS, November 19, 2012 DOI: 10.1073/pnas.1212997109

Immagine:
Credit: Reconstruction by Jorge Gonzalez, copyright Guillermo W. Rougier for PNAS