I nipoti di Galileo

Mercoledì 29 giugno, ore 17.30 Sala Convegni Intesa Sanpaolo, Palazzo Besana, Piazza Belgioioso 1, Milano presentazione di I NIPOTI DI GALILEO di Pietro Greco (Primo libro della collana Zenit-Orizzonti della scienza italiana) ne discutono con l’autore Vincenzo Balzani (Università di Bologna) Elena Cattaneo (Università degli Studi di Milano) Pier Giuseppe Pelicci (IEO di Milano) per il gruppo 2003 Pier Mannuccio


Mercoledì 29 giugno, ore 17.30
Sala Convegni Intesa Sanpaolo, Palazzo Besana, Piazza Belgioioso 1, Milano

presentazione di I NIPOTI DI GALILEO di Pietro Greco (Primo libro della collana Zenit-Orizzonti della scienza italiana)

ne discutono con l’autore Vincenzo Balzani (Università di Bologna) Elena Cattaneo (Università degli Studi di Milano) Pier Giuseppe Pelicci (IEO di Milano)

per il gruppo 2003 Pier Mannuccio Mannucci (Direttore scientifico Ospedale Maggiore di Milano) Alberto Mantovani (Direttore scientifico Istituto Clinico Humanitas di Milano) Alberto Cavalli (Sottosegretario all’Università e Ricerca della Regione Lombardia)

modera Armando Massarenti (Sole 24 Ore)


Descrizione:
L’Italia è la patria di Galileo, il pioniere della scienza moderna. Vantiamo un passato di geni isolati, ma oggi siamo fanalino di coda negli investimenti in ricerca e università. Eppure, nonostante tutto, l’Italia gode di un paradosso felice: pur essendo un Paese che non crede nella scienza, è ancora terra di scienziati di prim’ordine. Questo libro racconta sette storie di successi scientifici in sette ambiti cruciali, sette “nipoti di Galileo” i cui meriti sono riconosciuti dai loro colleghi di tutto il mondo, e le cui storie “esemplari” dimostrano come in Italia si possano raggiungere traguardi d’eccellenza. Sono: Alessio Figalli, matematico, a 26 anni già docente in un’università degli Stati Uniti; Lucia Votano, prima donna-fisico a dirigere il Laboratorio Nazionale del Gran Sasso; il chimico Vincenzo Balzani, tra i maggiori esperti al mondo dì .macchine molecolari. con cui cerca di catturare l’energia del Sole; l’ingegnere Bruno Siciliano, punto di riferimento mondiale per la robotica; Giacomo Rizzolatti, il neuroscienziato che ha scoperto i “neuroni specchio” e le basi dell’apprendimento per imitazione; Pier Giuseppe Pelicci, l’oncologo che ha individuato il gene dell’invecchiamento che ha dato un impulso straordinario alla conoscenza e alla cura di alcune forme di leucemia; la biologa Elena Cattaneo, paladina della ricerca sulle staminali e pioniera negli studi sui meccanismi molecolari che determinano la Malattia di Huntington.

In allegato la locandina dell’evento
5991
5991.pdf (130 KB)