I Taccuini di Darwin

Presentazione del libro a cura di Telmo Pievani “Charles Darwin – Taccuini”, di venerdì 15 febbraio 2008, al Museo Civico di Storia Naturale di Milano. Ospiti della serata sono Giulio Giorello, Isabella Blum e Telmo Pievani.Opera di un giovane autore, quella dei taccuini, scritti dal 1836 al 1844. Darwin percorre i terreni più vari: dalla geologia alla trasmutazione delle specie

Presentazione del libro a cura di Telmo Pievani “Charles Darwin – Taccuini”, di venerdì 15 febbraio 2008, al Museo Civico di Storia Naturale di Milano. Ospiti della serata sono Giulio Giorello, Isabella Blum e Telmo Pievani.

Opera di un giovane autore, quella dei taccuini, scritti dal 1836 al 1844. Darwin percorre i terreni più vari: dalla geologia alla trasmutazione delle specie (quella che poi verrà chiamata evoluzione delle specie), fino a quelle che lo stesso autore chiama ricerche metafisiche. I taccuini sono considerati come la chiave per intendere la genesi della concezione darwiniana dell’evoluzione. Per gli addetti ai lavori è stata una vera e propria impresa editoriale, estremamente stimolante: sebbene non siano mancate alcune difficoltà terminologiche e il rischio evidente di modernizzare i contenuti, i taccuini rosso, B ed E sono stati tradotti con il principale obiettivo di rimanere fedeli al testo originale, opera giovanile di Charles Darwin.

Stefania Stivanin




Nel 2008 Pikaia aveva presentato il Darwin Day qui.