II Convegno Nazionale AIEMS

Il 2° Convegno Nazionale dell’AIEMS, che si terrà a Roma il 27 marzo 2011 presso l’Auditorium dell’Unicef in via Palestro 68. L’evento avrà il seguente titolo: “Attraverso ed oltre i confini disciplinari: una sfida necessaria”. e sarà dedicato al tema delle relazioni tra discipline conoscitive, riprendendo così l’analisi già avviata con il N° 3 della rivista telematica Riflessioni Sistemiche  ProgrammaOre


Il 2° Convegno Nazionale dell’AIEMS, che si terrà a Roma il 27 marzo 2011 presso l’Auditorium dell’Unicef in via Palestro 68.

L’evento avrà il seguente titolo: “Attraverso ed oltre i confini disciplinari: una sfida necessaria”. e sarà dedicato al tema delle relazioni tra discipline conoscitive, riprendendo così l’analisi già avviata con il N° 3 della rivista telematica Riflessioni Sistemiche

 

Programma


Ore 09,30: Sergio Boria
Presidente AIEMS
Introduzione ai lavori

Ore 09,45: Enrico Castelli Gattinara
Docente di Epistemologia della storia – Università La Sapienza di Roma
Dall’aggressione allo scambio: il difficile rapporto fra le discipline

Ore 10,45: Luisa Damiano
Epistemologa – School of Computer Science dell’Università di Hertfordshire
La metodologia sintetica. Dialoghi tra le scienze del naturale e le scienze dell’artificiale.

Ore 11,45: Nicolò Addario
Docente di Sociologia Generale – Università di Modena e Reggio Emilia
Sociologia e Biologia: un caso felice di interdisciplinarietà

Ore 12,45-14,30: Pausa pranzo

Ore 14,30: Rosalba Conserva
Studiosa di Ecologia della Mente – Circolo Bateson di Roma
Epistemologia e apprendimento.
Dov’è la struttura che connette i differenti ‘saperi’ e come esplicitarla?

Ore 15,30: Maria Antonella Galanti
Docente di Pedagogia Generale – Università di Pisa
Normalità, patologia e complessità: i compiti di un approccio interdisciplinare all’educazione

Ore 16,30: Francesco Di Stanislao
Docente di Igiene Generale – Università Politecnica delle Marche
Interdisciplinarità e formazione (di base e continua): per l’integrazione del/nel sistema sanitario


Ogni relazione avrà la durata di 40 minuti, sarà poi seguita da un periodo di interazione con il pubblico di 20 minuti, e verrà filmata per intero. E’ prevista una breve pausa caffè a metà mattinata.

In allegato la presentazione del convegno, gli abstract degli interventi e i profili dei relatori