Il dinosauro pennuto simile agli uccelli

Un piccolo dinosauro (nell’immagine), rinvenuto da un gruppo di paleontologi della Chinese Academy of Sciences in Cina, colma un’importante lacuna riguardo l’evoluzione degli uccelli. Risalente ad un periodo compreso tra 168 e 152 milioni di anni fa, Epidexipteryx hui (gen. et sp. nov), così è stata battezzata la nuova specie, presenta molte caratteristiche in comune con gli attuali uccelli.In primo

Un piccolo dinosauro (nell’immagine), rinvenuto da un gruppo di paleontologi della Chinese Academy of Sciences in Cina, colma un’importante lacuna riguardo l’evoluzione degli uccelli. Risalente ad un periodo compreso tra 168 e 152 milioni di anni fa, Epidexipteryx hui (gen. et sp. nov), così è stata battezzata la nuova specie, presenta molte caratteristiche in comune con gli attuali uccelli.

In primo luogo, particolare che salta subito all’occhio, presenta l’intero corpo rivestito da piumaggio, ma la caratteristica più distintiva è senza dubbio il possesso nella regione caudale di 4 lunghe penne nastriformi, dall’aspetto simile a quelle dei fagiani. Anche se non si conoscono le funzioni, i ricercatori credono che queste lunghe penne potessero essersi originate in seguito ad un’intensa azione della selezione sessuale. In questo caso sarebbero da considerarsi caratteri sessuali secondari, dirattamente coinvolti nelle fasi di corteggiamento e accoppiamento. Un’ipotesi alternativa chiama invece in causa il bilanciamento del corpo sui rami degli alberi, ma sembra meno probabile. Per quanto riguarda le penne in tutto il resto del corpo, dalla struttura più a quella dei dinosauri piumati che a quella degli uccelli, si crede che potessero essere utili per la termoregolazione.

Nonostante la presenza di penne, questa specie non era volatrice, come si evince dalle ossa degli arti anteriori e dall’assenza di penne remiganti, ma probabilmente divideva la sua vita tra il suolo e gli alberi. L’analisi di questi e altri caratteri morfologici ha permesso di ricostruire la posizione filogenetica di Epidexipteryx hui: questa specie appartiene al clade Avialae insieme agli uccelli, compreso Archaeopteryx lithographica, considerato fino ad ora il primo esponente di questa classe di vertebrati, e alla specie Epidendrosaurus ninchengensis.

Non è dunque da considerarsi alla stregua di un uccello, ma la posizione alla base della linea filetica che ha portato all’evoluzione di questi animali, ne fa uno dei loro parenti più prossimi, fornendo preziose informazioni sulla transizione dai dinosauri non-aviani e gli uccelli. Presenta infatti numerosi tratti in comune con entrambi questi gruppi animali: oltre alle penne, anche la lunghezza dell’omero pari a quella del femore lo accomuna agli uccelli, mentre la dentatura, alcune caratteristiche del cranio e le narici poste sulla parte superiore del viso ai dinosauri.

Questo ritrovamento sottolinea infine che l’origine delle penne come ornamento oggetto di selezione sessuale sia avvenuta prima della capacità di volare nel corso dell’evoluzione.

Andrea Romano


Riferimenti:
Fucheng Zhang, Zhonghe Zhou, Xing Xu, Xiaolin Wang & Corwin Sullivan. A bizarre Jurassic maniraptoran from China with elongate ribbon-like feathers. Nature 455, 1105-1108; doi:10.1038/nature07447