Il naufragio scientifico dell’Arca

L’NCSE riporta le dichiarazioni della Kentucky Academy of Science (KAS) sul recente progetto approvato dallo stato del Kentucky, l’Ark Encounter (Pikaia ne ha parlato invece qui). Non sono ovviamente volati complimenti nei confronti di ciò che può essere, volendo essere magnanimi, una mera operazione commerciale.Il dibattito si sta concentrando soprattutto sugli incentivi al turismo da parte dello stato stesso che


L’NCSE riporta le dichiarazioni della Kentucky Academy of Science (KAS) sul recente progetto approvato dallo stato del Kentucky, l’Ark Encounter (Pikaia ne ha parlato invece qui). Non sono ovviamente volati complimenti nei confronti di ciò che può essere, volendo essere magnanimi, una mera operazione commerciale.

Il dibattito si sta concentrando soprattutto sugli incentivi al turismo da parte dello stato stesso che permetterebbe di rientrare nei costi di costruzione del 25% (circa 37,5 milioni di dollari).

“L’Accademia mantiene da lungo tempo la posizione secondo cui paradigmi dettati dalla fede, che eludano ogni sorta di criterio di scrutinio, non dovrebbero essere fatti passare come verità scientifiche, specialmente a spese dei cittadini.” e ancora “Le persone con una cultura scientifica ci penseranno su due volte prima di muoversi o investire in uno stato che si appoggia pubblicamente la sostituzione di metodi e principi scientifici assodati con un’alternativa “scienza della creazione”. Il nostro stato sta mettendo i suoi soldi in una barca di legno arenata, una fallimentare scala verso il paradiso e una visione del mondo dell’età del bronzo.”

Non a caso un progetto di segno diametralmente opposto, risalente a ben undici anni fa, fu lasciato naufragare: la fondazione del Kentucky Natural History Museum…

Giorgio Tarditi Spagnoli