In Israele non si scherza con l’evoluzione

5581.JPG

E’ abbastanza evidente che in Israele la libertà di espressione sia negata, almeno agli antievoluzionisti. D’altronde lo stesso è successo in Turchia quando ci hanno provato nel 2009 (in una struttura simile, il TUBITAK – il loro CNR: “Turkey’s Science Board Censors Darwin”). A differenza di quanto può avvenire in Italia, il chief scientist G.Avital è stato licenziato dal ministro


E’ abbastanza evidente che in Israele la libertà di espressione sia negata, almeno agli antievoluzionisti. D’altronde lo stesso è successo in Turchia quando ci hanno provato nel 2009 (in una struttura simile, il TUBITAK – il loro CNR: “Turkey’s Science Board Censors Darwin”). A differenza di quanto può avvenire in Italia, il chief scientist G.Avital è stato licenziato dal ministro dell’educazione israeliano Gideon Sa’ar “SOLO” per le sue prese di posizione contro la teoria di Darwin, oltre che contro il riscaldamento globale (“Sa’ar dismisses chief scientist for questioning evolution”).

Sembra quindi che in Israele, dove forse si impegnano molto per mantenere a qualsiasi costo la loro attuale posizione elevata nella ricerca scientifica, non si possano mettere in discussione le basi della scienza moderna senza pagarne le conseguenze.
Il capo scienziato sosteneva infatti che “There are those for whom evolution is a religion and are unwilling to hear about anything else. If textbooks state explicitly that human beings’ origins are to be found with monkeys, I would want students to pursue and grapple with other opinions.There are many people who don’t believe the evolutionary account is correct”.

Anche qui si sentono le solite sciocchezze sulla scienza come religione e sull’esigenza di fornire anche le spiegazioni mitologiche incompatibili con lo sviluppo della cultura umana, il prodotto dell’evoluzione biologica che più ci distingue dagli altri animali.
La notizia è stata ripresa anche in Turchia, Spagna, Francia, USA e UK (anche da Nature). In una rivista religiosa ebraica (Chabad) si pubblica invece un articolo scientifico che smentirebbe la teoria dell’evoluzione e si chiarisce che …
science is no longer a contradiction to Judaism”.

Anche il Discovery Institute non è stato indifferente. In Italia, come è successo per la notizia quanto avvenuto al CNR turco l’anno scorso, la notizia sembra sia stata fermata alla frontiera…

Per fortuna ne aveva almeno parlato Tarditi Spagnoli su Pikaia in marzo, mentre un altro blog attento alla questione era stato Pharyngula già in febbraio…


Tratto da L’Antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti