International Meeting “Evolutionary Theory: A Hierarchical Perspective”

file-page1

I prossimi 22 e 23 settembre si terrà a Washington DC un meeting internazionale che si propone di discutere i vari aspetti della Teoria Gerarchica dell’evoluzione e di presentare il volume “Evolutionary Theory: A Hierarchical Perspective” che li tratta

Il mondo naturale è strutturato gerarchicamente, con unità più piccole a formare le parti di sistemi progressivamente più grandi: molecole che formano cellule, cellule che compongono tessuti e organi, che a loro volta sono parti di organismi che danno luogo a popolazioni integrate in ecosistemi. Di fronte a una tale sbalorditiva complessità si pone sempre più l’esigenza di una teoria evoluzionistica non riduzionista che sappia unificare questa realtà stratificata e multiforme. L’approccio gerarchico all’evoluzione fornisce una prospettiva unificante del mondo naturale e offre una cornice teorica utile agli scienziati che cercano di comprendere il modo in cui i sistemi biologici complessi funzionano ed evolvono.

Proposta a partire dagli anni ottanta del Novecento dall’eminente paleontologo ed evoluzionista Niles Eldredge, la Teoria Gerarchica afferma che il modo migliore di interpretare l’ampio spettro dei fenomeni evolutivi è strutturarli in una prospettiva gerarchica, nella quale i sistemi biologici siano organizzati in livelli multipli e inclusivi, in cui i sistemi più grandi comprendano le unità più piccole. Nella teoria di Eldredge, in particolare, i processi viventi e i pattern evolutivi sono il prodotto delle interazioni tra due differenti gerarchie: una è definita “genealogica” o “evolutiva”, e si basa sull’ “informazione” e la “replicazione”; l’altra è chiamata “economica” o “ecologica”, e si basa sui processi di trasferimento “materia-energia” e sui processi ecologici.

Il progetto di ricerca dell’Hierarchy Group, un network internazionale di studiosi altamente qualificati che include scienziati, filosofi della scienza e storici della scienza, co-finanziato da John Templeton Foundation e dall’Università di Padova, si pone l’obiettivo di riformulare il programma di ricerca evoluzionistico attraverso l’approccio intrinsecamente pluralista e non-riduzionista fornito dalla prospettiva gerarchica. Gli obiettivi primari del Hierarchy Group sono, in particolare, a) studiare il modo in cui le gerarchie economica e genealogica sono organizzate e b) capire le interazioni che avvengono tra i differenti livelli delle gerarchie. Ciò in vista della costruzione di una prospettiva unificante, in grado di connettere i fenomeni micro-evolutivi con quelli macro-evolutivi e di far luce su aspetti ancor poco compresi, come quelli concernenti l’evoluzione biologica e culturale o la coevoluzione tra geni e cultura.

Nonostante l’impatto significativo della Teoria Gerarchica sulla biologia evoluzionistica, non esiste fino a oggi alcuna pubblicazione che tratti questa tematica in modo ampio e aggiornato. Questa lacuna viene finalmente colmata dal volume collettaneo Evolutionary Theory: A Hierarchical Perspective curato da Niles Eldredge, Telmo Pievani, Emanuele Serrelli e Ilya  Tëmkin e pubblicato da The University of Chicago Press, Chicago 2016). Il volume fornisce un’ introduzione integrata, globale, all’avanguardia, della Teoria Gerarchica dell’evoluzione e rappresenta attualmente il prodotto di punta del progetto di ricerca condotto dal Hierarchy Group. Il libro contiene capitoli che spaziano dalle ricostruzioni storiche alle trattazioni più squisitamente biologico-teoretiche,  passando per testi più strettamente empirici. Questa grande varietà di contenuti che mirano a comporre i diversi aspetti della Teoria Gerarchica pongono in luce un settore dell’impresa scientifica vivo e vibrante, che mira all’ambizioso compito di unificare le scienze della vita e offrire nuovi approdi alla ricerca empirica e teorica.

In occasione della pubblicazione di Evolutionary Theory si terrà i prossimi 22 e 23 settembre 2016 negli Stati Uniti un meeting internazionale che si propone di presentare il volume al grande pubblico e di discutere i vari aspetti della Teoria Gerarchica dell’evoluzione. Il 22 settembre si terrà un simposio nella prestigiosa National Academy of Science di Washington, DC (dalle 2,30 alle 5,00 del pomeriggio) in cui i curatori e alcuni degli autori del libro celebreranno l’uscita del volume e presenteranno il progetto e i suoi contenuti. Il giorno dopo, il 23 settembre, presso il Northern Virginia Community College di Annandale (NOVA), si terrà invece un workshop insieme agli autori del libro, ricercatori e studiosi esterni per discutere ulteriori aspetti legati alla teoria gerarchica in biologia e ai suoi possibili sviluppi futuri in un’atmosfera informale, più conviviale e con l’obbiettivo di promuovere ulteriori attività di collaborazione. Oltre al workshop, anche NOVA ospiterà un evento di promozione del libro, una versione più breve e informale del simposio che si terrà alla National Academy.

Informazioni più dettagliate sull’evento, sul progetto di ricerca, sugli studiosi coinvolti e sui possibili sviluppi si possono trovare sul sito ufficiale del Hierarchy Group.