Italia unita per la Scienza: CapiAmo il Pianeta 2015

cip_logo

Energia rinnovabile, eco-sostenibilità, alimentazione, salute, chimica. Questi solo alcuni dei temi toccati dagli incontri organizzati dal movimento culturale Italia Unita per la Scienza nelle principali città d’Italia, dal 18 al 24 maggio.

Ritorna nella sua terza edizione la serie di eventi organizzata dal movimento culturale Italia Unita per la Scienza, quest’anno con il titolo “CapiAmo il Pianeta”: la conoscenza infatti è il mezzo migliore per comprendere e difendere il pianeta e, al tempo stesso, promuovere anche la nostra salute. Gli eventi hanno come principale obiettivo fornire al cittadino informazioni scientificamente corrette, che permettano di formare un’opinione personale basata su dati concreti e si focalizzeranno su eco-sostenibilità, fonti di energia rinnovabile, alimentazione, ma anche salute, medicina, chimica e altri aspetti di vita quotidiana la cui comprensione, difficoltosa, è necessaria per fare scelte consapevoli.

Gli incontri di divulgazione scientifica si terranno nelle principali città d’Italia dal 18 al 24 maggio 2015, nella forma di conferenze, caffé scientifici, incontri in libreria o in piazza. Ogni città sceglierà alcuni approfondimenti tematici, sempre con l’obiettivo di rendere gli eventi non semplici lezioni verso il pubblico, ma incontri stimolanti e coinvolgenti per un pubblico non esperto e facilmente scettico, che abbiano nel dibattito un punto di confronto e crescita per tutti.

Italia Unita per la Scienza è un movimento culturale nato nel 2013 in risposta ad alcuni gravi eventi, con il sostegno e la partecipazione di volontari attivi su tutto il territorio italiano. Dall’organizzazione di una giornata di divulgazione scientifica generale (8 Giugno 2013, I edizione), ad una settimana rivolta alle bufale della scienza (19-24 Maggio 2014, II edizione), invitando la cittadinanza a sviluppare uno spirito critico nei confronti dei principali mezzi d’informazione.

L’edizione 2015 rappresenta un’ulteriore evoluzione nel formato di divulgazione proposto da Italia Unita per la Scienza. Gli eventi tratteranno tematiche toccate anche dall’EXPO di Milano per fornire un diverso canale d’informazione, che sia scientificamente accurato. Il titolo e il tema degli eventi, ispirati ad EXPO 2015, vogliono inoltre sottolineare l’importanza degli argomenti scelti dall’ONU per l’attuale anno internazionale: la luce e il suolo.

Gli eventi della terza edizione saranno indirizzati a tre diverse tipologie di pubblico:studenti universitari, studenti delle scuole superiori e il pubblico generale. In base al pubblico, cambierà sia il formato in cui verrà svolta la divulgazione, che gli obiettivi degli eventi.

In particolare:
– permettere, a studenti, ricercatori e professori universitari, da un lato di comprendere le problematiche dei temi scientifici d’attualità e dall’altro promuovere la passione per la divulgazione della scienza, facendo sviluppare un sano dialogo, anche all’interno degli ambiti scientifici,sugli approcci per comunicare efficacemente la scienza;
– fornire agli studenti delle scuole superiori gli strumenti necessari ad individuare fonti scientificamente corrette, su cui costruire le proprie opinioni personali. Un punto di fondamentale importanza, specie durante una fase così delicata della formazione dell’individuo, come l’adolescenza;
– suscitare nel pubblico generale un interesse per l’approccio scientifico come mezzo per fare scelte nella quotidianità, facendo sviluppare quello spirito critico essenziale per valutare correttamente le notizie divulgate dai principali mezzi d’informazione.

Per aiutare Italia Unita per la Scienza a coprire le spese dell’organizzazione di ‘CapiAmo il Pianeta’, sarà a breve attivata una campagna di crowdfunding. Inoltre è possibile rendersi volontari e fornire il proprio supporto all’organizzazione di eventi locali contattando i coordinatori nazionali.

Obiettivi finali dell’evento 2015
– Dare ai cittadini gli strumenti per avere spirito critico sulle vicende scientifiche di attualità e giudicare la scienza su fatti e risultati e non dai pregiudizi.
– Promuovere un approccio efficace e innovativo di comunicazione della scienza che possa suscitare in chi ha una formazione tecnico-scientifica e negli studenti universitari il desiderio di divulgare la scienza in modo corretto.
– Fornire agli studenti delle scuole superiori gli strumenti essenziali all’individuazione di fonti scientificamente corrette, per la formazione di opinioni personali.
– Sviluppare un dialogo sereno con la cittadinanza fondato sulla trasparenza e sul rispetto.
– Sollecitare i media a garantire alle notizie su temi scientifici una più giusta ed equilibrata copertura che sia basata su fatti concreti.
– Chiedere alle Istituzioni di prendere posizioni responsabili sui temi scientifici e di favorire un’adeguata cultura scientifica nel territorio italiano.
– Eliminare gli stereotipi che colpiscono il mondo della ricerca e della scienza in generale.

I coordinatori nazionali,
Federico Baglioni
Gabriele Girelli

Contatti:
info@italiaxlascienza.it
Italia Unita per la Scienza (Facebook)
@Italy4science (Twitter)
Italia Unita per la Scienza (canale Youtube)