J. Diamond su Quark di Novembre

Quark nel numero di Novembre (58) riporta l’articolo di Jared Diamond (Professore di Geografia all’università di California a Los Angeles) che anticipa i contenuti del suo ultimo libro ora in libreria Collasso – Come le società scelgono di morire o vivere (Einaudi, 566 pp.). Per gentile concessione della rivista riportiamo integralmente l’articolo dal titolo Così crollano le civiltà Riportiamo inoltre

Quark nel numero di Novembre (58) riporta l’articolo di Jared Diamond (Professore di Geografia all’università di California a Los Angeles) che anticipa i contenuti del suo ultimo libro ora in libreria Collasso – Come le società scelgono di morire o vivere (Einaudi, 566 pp.). Per gentile concessione della rivista riportiamo integralmente l’articolo dal titolo Così crollano le civiltà Riportiamo inoltre l’introduzione di R.O.: Cos’hanno in comune gli abitanti dell’Isola di Pasqua, i Maya, gli Indiani Anasazi del Nuovo Messico e i Vichinghi della Groenlandia? Sono tutti scomparsi senza lasciare traccia, perché non hanno saputo creare un rapporto equilibrato con l’ambiente. È questa, in due parole, la tesi sviluppata da Jared Diamond nel suo ultimo libro, Collasso – Come le società scelgono di morire o vivere (Einaudi, 566 pp, 24 €), ora in libreria in Italia. Per arrivare alle sue conclusioni, lo studioso americano, premio Pulitzer nel 1998 (vedi il box a pag. 75), ha esaminato un lungo elenco di civiltà scomparse nel nulla. Le loro vicende sono tutte sovrapponibili e ripercorrono una sequenza simile di eventi: a un’iniziale crescita della popolazione segue un eccessivo sfruttamento agricolo che si tramuta in danno ambientale e alimenta carestie, guerre e malattie. Non tutte le società però sono destinate a perire alla fine del percorso, sono molti gli esempi di quelle che sono riuscite a riprendersi. E noi? Quali insegnamenti possiamo trarre dal passato? È lo stesso Diamond a dircelo, in questo articolo che Quark pubblica in esclusiva: una realistica considerazione sui nostri tempi, che chiama in causa primi fra tutti gli Stati Uniti. Ulteriori informazioni le trovate nel sito della Fondazione The Edge La Rivista dei Libri ha recensito il libro nel numero di maggio di quest’anno. Nel portale potete consultare e leggere la recensione di Paola Nardi dell’altro importante libro di Diamond, Armi, acciaio e malattie. Breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni (sezione Strumenti -> Recensioni) Guardate e ascoltate infine questo video (in inglese) dove Diamond parla del suo ultimo libro. Connettetevi al sito The Lavin Agency e selezionate il link in basso a sinistra.
91
91.htm (2 KB)