La gara

La garadi Nino Zampieri  Alla partenzasi è in tanti, ma tanti,almeno a fare presenza,eccitati, flessuosi e scattanti,pieni di energia in attesa del via:e il via è il momento più bello,lo dicono tutti.E allora ti butti,la testa protesa in avanti,sparato a volo d’uccello– mi si passi l’espressione –in questa gara ad esclusioneper la fecondazione.Insomma di tanti milioniun sol vincitore.E a volte


La gara
di Nino Zampieri
 
Alla partenza
si è in tanti, ma tanti,
almeno a fare presenza,
eccitati, flessuosi e scattanti,
pieni di energia
in attesa del via:
e il via è il momento più bello,
lo dicono tutti.
E allora ti butti,
la testa protesa in avanti,
sparato a volo d’uccello
– mi si passi l’espressione –
in questa gara ad esclusione
per la fecondazione.
Insomma
di tanti milioni
un sol vincitore.
E a volte il destino è più duro,
la sorte è peggiore:
sia quando ti trovi
a sbatter la testa su un muro
di gomma;
sia quando – con un grande scatto
hai vinto la competizione –
finisci in un posto del tutto inadatto
per la riproduzione.