La ‘prima’ scimmia antropomorfa

6904.JPG

Circa 25 milioni di anni fa, si separarono le linee evolutive di ominidi e scimmie del vecchio mondo: due importanti ritrovamenti fossili descritti su Nature

Ed Young nel sul blog Not exactly Rocket Science commenta (“Two New Fossils Reveal Details of Ape/Monkey Split“) un recente articolo su un paio di reperti fossili scoperti in Tanzania, che ci raccontano qualcosa di una fase ancora poco nota dell’evoluzione dei primati, la separazione fra la linea evolutiva degli ominidi (le antropomorfe e poi omini) e la linea che porterà a tutte le altre scimmie del vecchio mondo, avvenuta alla fine dell’Oligocene, circa 25 milioni di anni fa. Si tratta di Rukwapithecus fleaglei, un antico ominino, e Nsungwepithecus gunnelli, un antico cercopiteco.
L’articolo originale è comparso su Nature (“Palaeontological evidence for an Oligocene divergence between Old World monkeys and apes”) e un altro commento si può trovare su The Scientist (“Oldest Fossil of Ape Discovered“), su Science (“Fossils May Pinpoint Critical Split Between Apes and Monkeys“) e Scientific American (“Fossils Indicate Common Ancestor for Old World Monkeys and Apes“) .