La strana storia del Ministro della Scienza creazionista

Se l’Irishtimes non racconta favole (“Lenihan to launch anti-evolution book”) il ministro della scienza di un paese europeo aveva intenzione di promuovere un libro antievoluzionista, assistendo alla presentazione. Qualcosa di simile erà già successo in Italia, ma non riguardava l’Italia, e non si trattava di un ministro della scienza ma di un altro tipo di “ministro”.“Mr Lenihan will attend the


Se l’Irishtimes non racconta favole (“Lenihan to launch anti-evolution book”) il ministro della scienza di un paese europeo aveva intenzione di promuovere un libro antievoluzionista, assistendo alla presentazione. Qualcosa di simile erà già successo in Italia, ma non riguardava l’Italia, e non si trattava di un ministro della scienza ma di un altro tipo di “ministro”.

Mr Lenihan will attend the launch of The Origin of Specious Nonsense  by Dublin writer John J May in Buswell’s Hotel on Wednesday evening. According to the book’s website, Mr May says evolution “cripples sanity, promotes myths and obscures reality”. He also said anyone who teaches evolution is “either ignorant or deliberately suppressing the known scientific facts”.

Curiosamente l’autore mette a disposizione, nel sito web del libro, il capitolo che racconta il differenziamento cellulare (come da una cellula se ne formano miliardi sulla base dell’informazione contenuta nel DNA), un altro dei “misteriosi” processi che la scienza da decenni cerca di spiegare; proprio come l’evoluzione biologica. Nel libro invece spiegazioni non ce ne sono.

La notizia ha suscitato reazioni indignate da parte di coloro che credono che il creazionismo non possa essere considerato un’alternativa scientifica (!!!) alla teoria dell’evoluzione per selezione naturale e hanno sottolineato la sua incoerenza, in quanto Ministro della Scienza. Alla fine, ha deciso di non presenziare al lancio del libro (“Irish Minister for Science will not launch anti-evolution book”) e si è giustificato parlando del suo apprezzamento per la libertà di opinione… forse il ministro non capisce che tornare oggi a spiegazioni non dimostrabili e non dimostrate non è certo indicazione di grande furbizia, quando si tratta di fatti materiali che hanno da tempo spiegazioni razionali convincenti e soprattutto utili.


Tratto da L’Antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti