La variabilità genetica delle scimmie antropomorfe

Uno studio liberamente accessibile indaga la variabilità genetica delle scimmie antropomorfe

Un articolo su Nature (“Great ape genetic diversity and population history”) presenta il risultato di un enorme lavoro sulla variabilità genetica presente ai diversi livelli tassonomici nella famiglia delle antropomorfe (orango, gorilla e scimpanzé). Sono stati coinvolti numerosissimi primatologi e genetisti un po’ di tutto il mondo e si è anche cercato di stimare quali fossero le dimensioni delle popolazioni iniziali coinvolti nell’evoluzione di queste specie e sottospecie negli ultimi 15 milioni di anni. 
Un commento all’articolo lo troviamo già oggi nel blog dell’antropologo Dienekes (“The history of great apes“)
Daniele Formenti