Le prime penne

L’ultimo numero della rivista Science descrive un importamente ritrovamento fossile, avvenuto in Canada. Si tratta di esemplari di Ornithomimus, specie già nota da decenni, ma che per la prima volta viene associata alla presenza di piumaggio. La presenza di penne nei dinosauri è un fatto ormai più che assodato ma questa scoperta è molto importante sotto molteplici aspetti. Innanzitutto, il



L’ultimo numero della rivista Science descrive un importamente ritrovamento fossile, avvenuto in Canada. Si tratta di esemplari di Ornithomimus, specie già nota da decenni, ma che per la prima volta viene associata alla presenza di piumaggio.

La presenza di penne nei dinosauri è un fatto ormai più che assodato ma questa scoperta è molto importante sotto molteplici aspetti. Innanzitutto, il ritrovamento indica la presenza di vere e proprie penne, dotate di un lungo rachide cavo, in un dinosauro non maniraptore: fino ad oggi, infatti, si pensava che la struttura delle penne come oggi le conosciamo si fosse originata proprio nel gruppo dei maniraptori, un clade che comprende anche gli attuali uccelli, e che i dinosauri precedenti presentassero solo delle protopiume filamentose. Inoltre, le penne sono organizzate in maniera complessa sugli arti superiori a formare delle strutture simili alle ali (nell’articolo vengono definite winglike structures on the forelimbs). Quindi, la scoperta indica che l’origine delle penne vere e proprie è antecedente a quanto ritenuto finora e che anche alcune specie di dinosauri non aviani le possedevano.

In secondo luogo, lo studio, dopo aver analizzato tre diversi esemplari a differenti stadi di età, mostra che la presenza delle penne si ritrova nei soli individui adulti ma non negli stadi giovanili (che sono comunque ricoperti di piume, come gli adulti). Questo indicherebbe che il piumaggio degli arti anteriori in questi organismi fosse coinvolto in attività tipiche dell’età adulta e forse legate alla riproduzione, come il corteggiamento o l’incubazione delle uova. Questo smentisce l’ipotesi secondo cui i grandi teropodi perdessero il piumaggio in età adulta.

Infine, il ritrovamento si tratta del primo dinosauro piumato mai rinvenuto nelle Americhe e del primo dinosauro piumato non aviano scoperto al di fuori della Cina.

Andrea Romano


Riferimenti:
D. K. Zelenitsky, F. Therrien, G. M. Erickson, C. L. DeBuhr, Y. Kobayashi, D. A. Eberth, F. Hadfield. Feathered Non-Avian Dinosaurs from North America Provide Insight into Wing Origins. Science, 2012; 338 (6106): 510 DOI: 10.1126/science.1225376L

Immagine:
Credit: Julius Csotonyi