L’Evoluzione Biologica. Dialogo tra Scienza, Filosofia e Teologia

Vedremo se finalmente il 27 novembre, durante un convegno organizzato a Milano dai medici cattolici (“Evoluzione Biologica. Dialogo tra Scienza, Filosofia e Teologia”), qualcuno si deciderà a dire qualcosa.ai cattolici desiderosi di indicazioni precise … dopo 150 anni.  L’elenco dei partecipanti mostra un panorama davvero troppo eterogeneo, dall’antropologo evoluzionista al filosofo della scienza che ama i teologi e che non


Vedremo se finalmente il 27 novembre, durante un convegno organizzato a Milano dai medici cattolici (“Evoluzione Biologica. Dialogo tra Scienza, Filosofia e Teologia”), qualcuno si deciderà a dire qualcosa.ai cattolici desiderosi di indicazioni precise … dopo 150 anni. 

L’elenco dei partecipanti mostra un panorama davvero troppo eterogeneo, dall’antropologo evoluzionista al filosofo della scienza che ama i teologi e che non sopporta né gli antropologi né gli evoluzionisti. C’è comunque mons.Ravasi e ci si può augurare che fornisca le spiegazioni che non erano allegate al famoso documento del 2004 in cui il card.Ratzinger accettava senza problemi l’origine comune degli esseri viventi, cioè l’evoluzione biologica; sembrava già un fatto nel 1794, ma lo è diventato solo a partire dal momento in cui Charles Darwin ha cominciato a spiegare il meccanismo razionale che aveva scoperto.

A dir la verità in Italia quest’anno si è parlato di più di un convegno creazionista organizzato in contemporanea dal vicepresidente del CNR, non certo disposto, come lo era mons.Ravasi nel 2005, a lasciare questo tema scientifico agli scienziati (“E l’uomo in cerca di Dio incontrò le scimmie”) Purtroppo non si sa ancora se mons.Ravasi abbia oggi cambiato idea rispetto a 5 anni fa.

Certo una frase simile (“E’ ovvio che l’evoluzione esiste, non si possono ignorare i risultati degli scienziati; ma se la teoria evolutiva è giusta non spetta al teologo dirlo, perché invaderebbe un campo non suo”) non l’ha più ripetuta …anche se ha lasciato spazio ad altri che invece sostengono, senza pudore e senza accorgersene, ipotesi assurde e a volte pure indimostrabili.

Locandina del convegno AMCI Milano 2011

Il Programma

Tratto da L'antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti