L’evoluzione in 4 dimensioni

L’evoluzione in 4 dimensioni Eva Jablonka, Telmo Pievani e Marco Ferraguti Giovedì 17 Maggio aula G21 h.14.30, via Golgi 19 Dalla prima formulazione di Darwin, la teoria dell’evoluzione biologica ha subito mutazioni e integrazioni considerevoli. Numerose branche inedite si sono affacciate sulla scena negli ultimi 150 anni determinando spaccature anche profonde nel pensiero biologico. Uno dei grandi filoni controcorrente ha


L’evoluzione in 4 dimensioni
Eva Jablonka, Telmo Pievani e Marco Ferraguti

Giovedì 17 Maggio aula G21 h.14.30, via Golgi 19


Dalla prima formulazione di Darwin, la teoria dell’evoluzione biologica ha subito mutazioni e integrazioni considerevoli. Numerose branche inedite si sono affacciate sulla scena negli ultimi 150 anni determinando spaccature anche profonde nel pensiero biologico. Uno dei grandi filoni controcorrente ha tra i suoi capostipiti Jean-Baptiste Lamarck, che fu il primo a teorizzare l’eredità dei caratteri acquisiti, ovvero la possibilità per gli individui di trasmettere le modificazioni del proprio corpo ai figli.

Quest’idea, che per alcuni decenni fu archiviata dai più importanti biologi evoluzionisti tra gli errori del modello teorico, sta tornando in auge grazie anche ai passi da gigante compiuti dalla biologia molecolare negli ultimi anni.

Eva Jablonka, teorica e genetista specializzata in epigenetica, è uno dei massimi esperti del dibattito tra i sostenitori di Lamarck e quelli di Darwin. Insieme a lei e ad altri due esperti, il Prof. Telmo Pievani docente di Filosofia della Scienza presso l’Università degli studi Milano-Bicocca e il Prof. Marco Ferraguti docente di Evoluzione Biologica presso l’Università degli Studi di Milano, discuteremo dell’ultime scoperte che consentono di avvalorare la tesi biologica di Lamarck e delle prospettive filosofiche che tale tesi porta con sé.

Evoluzione in 4 Dimensioni
Prof. Eva Jablonka – Tel Aviv University

con:
Prof. Telmo Pievani – Università degli Studi Milano-Bicocca
Prof. Marco Ferraguti – Università degli Studi di Milano

Modera:
Dott. Emanuele Serrelli – Università degli Studi Milano-Bicocca