L’evoluzione nell’era della genomica

La possibilità di sequenziare sempre più velocemente nuovi genomi ha permesso l’acquisizione di una enorme mole di dati che ci aiutano a capire sempre meglio l’evoluzione dei viventi. La genomica è quindi oggi una parte importante della moderna biologia evoluzionistica, ma come cambia il nostro modo di vedere l’evoluzione dei viventi?Tante risposte saranno presentate nel corso del meeting Molecular Evolution

La possibilità di sequenziare sempre più velocemente nuovi genomi ha permesso l’acquisizione di una enorme mole di dati che ci aiutano a capire sempre meglio l’evoluzione dei viventi. La genomica è quindi oggi una parte importante della moderna biologia evoluzionistica, ma come cambia il nostro modo di vedere l’evoluzione dei viventi?

Tante risposte saranno presentate nel corso del meeting Molecular Evolution in the Genomic Era, organizzato dalla Scuola Dottorale in Biologia in collaborazione con la International Union of Biological Sciences e la rivista scientifica Genome Biology and Evolution.

Il meeting avrà inizio Giovedì 29 settembre alle ore 16 presso l’Aula magna del Rettorato dell’Università Roma3 (via Ostiense 159, Roma) con il seminario del Premio Nobel Werner Arber dal titolo “Molecular Darwinism in the microbial world“. Venerdì 30 settembre e sabato 1 ottobre sono invece previste diverse sessioni scientifiche (come da programma allegato a questa notizia), che prevedono la partecipazione di studiosi italiani e stranieri e che si terranno nell’aula 1 del Dipartimento di Biologia (viale Marconi 446, Roma).

Il Comitato organizzatore dell’evento è costituito da Paolo Ascenzi, Giorgio Bernardi, Fabio Polticelli, Roberta Melissano, Caterina Nuvoli. Per informazioni: Fabio Polticelli tel. 06 57336362 polticel@uniroma3.it

La partecipazione al meeting è gratuita, ma è necessario registrarsi on-line.

Mauro Mandrioli
6079
6079.pdf (241 KB)