L’idea pericolosa di Daniel Dennett

Ieri, 13 ottobre, Radio3Scienza si è parlato oggi dell’idea pericolosa di Daniel Dennett: Che cosa hanno in comune un computer e Charles Darwin? Che entrambi dimostrano come sia possibile la competenza senza la comprensione. Anzi: come il vero motore immobile del mondo sia l’Ignoranza. Quella di circuiti e ingranaggi, che calcolano perfettamente ma senza nessuna consapevolezza. E quella dell’evoluzione, che


Ieri, 13 ottobre, Radio3Scienza si è parlato oggi dell’idea pericolosa di Daniel Dennett: Che cosa hanno in comune un computer e Charles Darwin? Che entrambi dimostrano come sia possibile la competenza senza la comprensione. Anzi: come il vero motore immobile del mondo sia l’Ignoranza. Quella di circuiti e ingranaggi, che calcolano perfettamente ma senza nessuna consapevolezza. E quella dell’evoluzione, che procede senza uno scopo verso nuove specie. 

Qui il podcast dell’intervista: quando gli chiedono perché un filosofo si occupi tanto di evoluzione biologica ricorda quanto la scienza fosse un tempo molto importante per i filosofi, nonostante gli effetti della scienza sulla vita quotidiana allora fosse molto più limitata.

Qui invece si possono vedere i video degli interventi di D.Dennet nel sito di TED. Per chi non lo sapesse, molti degli interventi registrati su TED sono sottotitolati in varie lingue (tra cui l’italiano)


Da L’Antievoluzionismo in Italia, il blog di Daniele Formenti