Ma perché i nostri antenati lasciarono la natia Africa?

earlyhumans_migration

Quali furono le condizioni che promossero l’uscita della nostra specie dall’Africa?


Tre finestre verdi verso il mondo. Ma perché i nostri antenati lasciarono la natia Africa?
Pietro Greco, da Micron

Ogni volta che se ne è presentata l’occasione, una specie di scimmie antropomorfe particolarmente sensibile alla frenesia del viaggio, Homo sapiens, ha  superato la barriera del Sahara, è uscita dall’Africa, è approdata in Arabia e in Medio Oriente e poi si è diffusa per il mondo. Quella degli uomini sedicenti sapienti è stata una migrazione pulsante, per ondate: il primo out of Africa si è verificato 120.000 anni fa, poi ancora intorno a 75.000 anni fa e ancora 45.000 anni fa. Da cosa sono state determinate queste onde? Domanda difficile, cui Axel Timmermann e Tobias Friedrich, climatologi in forze all’International Pacific Research Center, della University of Hawaii di Manoa, Honolulu, hanno fornito di recente su Nature una risposta credibile: i cambiamenti del clima associati a fattori astronomici e, in particolare, al ciclo di 21.000 con cui ruota l’asse terrestre (precessione degli equinozi). In alcuni periodi, che si verificano, appunto ogni venti millenni o giù di lì, si creano le condizioni adatte per la creazione di corridoi vegetali nel Sahara e nel deserto arabico.Homo sapiens avrebbe profittato di questi momentanei buchi in quelle impenetrabili barriere per sciamare fuori dall’Africa. Timmermann e Friedrich hanno elaborato un sofisticato modello di dinamica del clima che non solo integra oceano, atmosfera e vegetazione, ma tiene conto anche della variazione della radiazione solare causata dai cicli astronomici, oltre che della concentrazione dell’anidride carbonica in atmosfera, del livello dei mari della copertura vegetale. Con questo modello hanno simulato la storia del clima negli ultimi 130.000 anni, trovando una buona (ma non totale) corrispondenza con i dati empirici. Il risultato è che, appunto, si sono (si sarebbero) creati tre corridoi vegetali in tre diversi periodi: tra 130.000 e 118.000 anni fa; tra 106.000 e 94.000 anni fa; tra 89.000 e 73.000 anni fa. Continua