Many times Homo. I mille volti del genere Homo

Il convegno si terrà dalle 9:00 a Palazzo Massimo, in Largo villa Perretti e parteciperanno L.Berger, D.Lordkipanidze, J.L.Arsuaga, A.Coppa, G.Manzi, M.Rubini, C.Tuniz, L.L.Cavalli Sforza e T.Pievani.Se l’evoluzione umana è un intreccio complesso, la storia naturale del solo genere Homo non fa eccezione. Si caratterizza anche per un fenomeno nuovo: la progressiva espansione del cervello. A questo si associano cambiamenti nella


Il convegno si terrà dalle 9:00 a Palazzo Massimo, in Largo villa Perretti e parteciperanno L.Berger, D.Lordkipanidze, J.L.Arsuaga, A.Coppa, G.Manzi, M.Rubini, C.Tuniz, L.L.Cavalli Sforza e T.Pievani.

Se l’evoluzione umana è un intreccio complesso, la storia naturale del solo genere Homo non fa eccezione. Si caratterizza anche per un fenomeno nuovo: la progressiva espansione del cervello. A questo si associano cambiamenti nella morfologia del cranio e del resto dello scheletro e se ne affiancano altri, come la produzione dei primi manufatti e un’inedita diffusione extra-africana, quasi 2 milioni di anni prima della comparsa della nostra specie, Homo sapiens.

Verranno discussi dati e modelli provenienti da alcuni fra i più importanti siti in Africa e in Eurasia, riguardo origini ed evoluzione di questo genere dai molti volti.

Programma