News dal Carbonifero: più foreste, più tetrapodi!

I tetrapodi (rettili-uccelli, anfibi, mammiferi) originarono nel Devoniano (circa 400 milioni di anni fa), ma sono le rocce del Carbonifero inferiore (Missisipiano, 360-320 Ma) a documentare la radiazione esplosiva di questo gruppo: in questo periodo fecero la loro comparsa tutti i maggiori gruppi di anfibi e rettili, spesso distinguibili grazie a differenze morfologiche già marcate. Durante il Missisipiano, ad esempio,


I tetrapodi (rettili-uccelli, anfibi, mammiferi) originarono nel Devoniano (circa 400 milioni di anni fa), ma sono le rocce del Carbonifero inferiore (Missisipiano, 360-320 Ma) a documentare la radiazione esplosiva di questo gruppo: in questo periodo fecero la loro comparsa tutti i maggiori gruppi di anfibi e rettili, spesso distinguibili grazie a differenze morfologiche già marcate. Durante il Missisipiano, ad esempio, una serie di nuove strutture scheletriche evolsero, o andarono incontro a cambiamenti radicali: mandibole, regione auricolare, vertebre, arti, cinti, ecc.

Da tempo eventi tettonici e cambiamenti climatici avvenuti in questo periodo sono stati messi in relazione con la storia evolutiva ‘esplosiva’ dei tetrapodi. Ora un nuovo studio condotto dalle Università di Bristol e Londra (Royal Holloway) contribuisce a far luce su quanto accaduto analizzando i dati sulle variazioni climatico-vegetazionali.

In breve: nel Carbonifero, Europa e Nord America (allora unite) erano coperte da fitte “foreste pluviali” che proliferavano in un clima caldo umido. L’incremento delle temperature, e una incipiente aridità trascinarono tuttavia questo ecosistema verso il collasso e la foresta euro-americana rispose frammentandosi in ‘isole’. Stesso destino subirono, di conseguenza, le faune terrestri che popolavano questo ambiente.

Il finale della storia risulterà quanto mai logico. La radiazione carbonifera dei tetrapodi è vista, nello studio apparso su Geology di dicembre, come il più classico esempio “da libro di testo”. Lo troveremo alla voce “Speciazione come risposta ecologica alla frammentazione di un habitat”. Darwin docet, ancora una volta.

Massimo Bernardi

Sarda Sahney, Michael J. Benton, and Howard J. Falcon-Lang. Rainforest collapse triggered Carboniferous tetrapod diversifi cation in Euramerica. Geology, December 2010; v. 38; no. 12; p. 1079–1082