Per una bioetica della complessità

Per una bioetica della complessitàIncontro-scuola internazionale24-28 maggioore 09:00-13:00; 15:00-18:00Alghero, Torre del PorticcioloCon il patrocinio dell’Università degli studi di Sassari, la Sezione di Sassari della Società Filosofica Italiana organizza un incontro internazionale, dal 24 al 28 maggio, dal titolo “Per una bioetica della complessità”, che si concluderà il 28 maggio con la commemorazione del decimo anniversario della morte di Francisco Juan


Per una bioetica della complessità

Incontro-scuola internazionale

24-28 maggio
ore 09:00-13:00; 15:00-18:00
Alghero, Torre del Porticciolo

Con il patrocinio dell’Università degli studi di Sassari, la Sezione di Sassari della Società Filosofica Italiana organizza un incontro internazionale, dal 24 al 28 maggio, dal titolo “Per una bioetica della complessità”, che si concluderà il 28 maggio con la commemorazione del decimo anniversario della morte di Francisco Juan Varela.
Dal 24 al 27 maggio sarà anche dato inizio alle attività della Scuola Matríztica del Mediterraneo, destinata allo studio e alla divulgazione della Biologia culturale di Humberto Maturana e di Ximena Dávila, con gli importanti apporti del pensiero di Pille Bunnell.
Partecipando ai seminari interattivi, saremo coinvolti in un processo esperienziale riflessivo, attraverso la comprensione della matrice biologico-culturale dell’esistenza umana, che, nel nostro operare come osservatori nel nostro vivere quotidiano, mette in luce lo straordinario nell’ordinario e l’ordinario nello straordinario. La riflessione porterà anche a distinguere e ad indagare la semplicità e la complessità del nostro vivere biologico-culturale che si genera continuamente nel nostro presente culturale, qualsiasi cosa esso possa essere.
Potremo così vivere: l’esperienza del processo; la naturale propensione all’amore degli esseri umani; e capiremo che i domini dei fenomeni e delle spiegazioni, pur disgiunti, costituiscono una totalità unitaria, che noi vediamo quando viviamo l’esperienza dell’osservare l’osservatore e quindi quando comprendiamo la nostra natura biologico-culturale-spirituale.
Si tratta di un invito a prendere coscienza di noi stessi e a scoprire all’interno di noi l’indissolubilità di vivere, conoscere e agire, per una condotta etica consapevole.

Alghero, Torre del Porticciolo
24-27 maggio            Ore 9:00-13:00;  15:00-18:00
Con  Humberto Maturana, Ximena Davila e Pille Bunnell
 
“Circoli riflessivi: pensare il pensare nella Biologia culturale e il suo background ecologico”.
Con la partecipazione di Dennis Sandow e l’intervento di Sebastián Gaggero.

28 maggio: visita della città di Alghero e cena sociale.
29 maggio:  gita sociale.

 

Relatori
 
Humberto Maturana, fondatore della Escuela Matríztica de Santiago, ha studiato Medicina all’Università del Cile e anatomia e neurofisiologia presso l’ University College di Londra. Nel 1994 ha ricevuto il premio nazionale della scienza in Cile. È internazionalmente noto per la sua teoria dell’autopoiesi, diffusa insieme al suo allievo e collaboratore Francisco Varela.
 
Ximena Davila, cofondatrice della Escuela Matríztica de Santiago, ha studiato orientamento nelle relazioni umane, familiari e lavorative, presso l’Instituto Profesional Carlos Casanueva (ICC) del Cile. Per il suo interesse a comprendere l’origine del dolore culturale, l’ha portare a creare il percorso del “Conversare liberatore”.
 
Pille Bunnell, laureata in Zoologia all’Università della British Columbia, Ph.D. in Zoologia all’Università  di California, Berkeley, ecologista sistemica, ha è coautrice del primo rapporto sullo stato dell’ambiente per B.C. e di numerosi progetti scolastici di ecologia. Interessata alla cibernetica e al costruttivismo, ha prodotto svariate opere riguardanti la natura dei sistemi complessi e la cognizione umana e le multiformi relazioni fra umani e biosfera.
 
Dennis Sandow, laureato in Scienze dell’Educazione presso l?università dell’Idaho, dal 1987 sta portando avanti ricerche di azione sociale come processo per promuovere il benessere sociale, biologico e finanziario e studia la biologia della cognizione e la biologia dell’amare di Humberto Maturana.
 
Sebastián Gaggero, collaboratore della Escuela Matríztica de Santiago.


 

378
378.pdf (385 KB)