Plagiare il canto di un competitore è vantaggioso

Il canto è un carattere particolarmente importante in diverse specie di uccelli in quanto è spesso legato alla difesa del territorio. In uno studio condotto dal Dott. Joseph Tobias dell’Edward Grey Insitute dell’Università di Oxford, pubblicato sull’ultimo numero della rivista Evolution, è stato investigato il ruolo di questo carattere in due specie di uccelli appartenenti alla famiglia delle Thamnophilidae, Hypocnemis

Il canto è un carattere particolarmente importante in diverse specie di uccelli in quanto è spesso legato alla difesa del territorio. In uno studio condotto dal Dott. Joseph Tobias dell’Edward Grey Insitute dell’Università di Oxford, pubblicato sull’ultimo numero della rivista Evolution, è stato investigato il ruolo di questo carattere in due specie di uccelli appartenenti alla famiglia delle Thamnophilidae, Hypocnemis peruviana e H. subflava. Esse presentano sia popolazioni che vivono in simpatria sia popolazioni allopatriche.

Analizzando i canti di entrambe le specie si è osservato che sono pressoché identici nelle zone in cui esse convivono: gli individui a cui è stata sottoposta la registrazione di entrambi i canti, infatti, non sono stati in grado di distinguere le vocalizzazioni prodotte da un membro conspecifico rispetto a quelle di uno eterospecifico. Le popolazioni delle due specie che vivono in allopatria presentano, invece, un canto molto diverso rispetto a quelle simpatriche. Si assiste, dunque, ad una modificazione del canto nelle zone di simpatria, con una tendenza alla sovrapposizione tra le vocalizzazioni delle due specie quando entrambe sono presenti in un’area.

Questo comportamento potrebbe essere legato alla funzione del canto nella difesa del territorio: essendo i canti pressoché identici, gli individui di entrambe le specie sono in grado di segnalare la propria presenza non solo ai propri conspecifici ma anche gli uccelli dell’altra specie. La capacità di comunicare anche con individui di altre specie potrebbe conferire un vantaggio in termini di riduzione del numero di competitori sul territorio e sarebbe stata favorita dall’azione della selezione naturale solamente laddove il numero di potenziali competitori è alto, quindi nelle zone di simpatria.

Oltre al canto sono stati analizzati altri due caratteri legati alla comunicazione intraspecifica, cioè la colorazione del piumaggio e il richiamo. In questi casi vi sono notevoli differenze tra le due specie, anche nelle zone di simpatria. Probabilmente ciò è legato al fatto che per evitare fenomeni di incrocio eterospecifico è necessario mantenere alcuni caratteri diversi in modo da poter riconoscere gli individui della propria specie.

Federico Ossi


Riferimenti:
Tobias, J.; Nathalie, S. Signal design and perception in Hypocnemis antbirds: evidence for convergent evolution via social selection. Evolution, 2009