Scoperta nuova specie di lemure notturno

Analisi morfologiche, genetiche e biogeografiche hanno permesso di identificare una nuova specie di lemure nel Madagascar orientale

Quella dei Chirogaleidi è una famiglia di primati notturni e arboricoli di piccole dimensioni, denominati comunemente lemuri pigmei. Come tutti gli altri lemuri, sono endemici del Madagascar. Uno studio recente, pubblicato sulla rivista Primate Conservation, frutto della collaborazione tra ricercatori della State University di New York, l’Omaha’s Henry Doorly Zoo and Aquarium e le associazioni Global Wildlife Conservation e Madagascar Biodiversity Partnership, ha dato alla scienza una nuova specie appartenente a questa famiglia: Cheirogaleus grovesi.

Non si tratta della scoperta di una nuova specie, ma dell’elevazione a rango di specie di una popolazione di chirogaleidi presente nel Parco Nazionale di Ranomafana e nel Parco Nazionale di Andringitra, nel Sud-Est del Madagascar, già nota. Questa decisione è stata supportata da dati di varia natura. In primis sono stati analizzati dati morfologici, riguardanti la biometria e la colorazione della livrea, e genetici (analisi del DNA nucleare e mitocondriale). Inoltre, i ricercatori hanno posto l’evidenza sull’isolamento geografico ed ecologico (in termini di elevazione dell’habitat) da specie congeneriche.

Cheirogaleus grovesi, o lemure nano di Groves, è un lemure di appena 400 grammi che vive nelle foreste pluviali tra i 750 e i 1000 metri d’altitudine. Il suo nome è stato scelto per onorare il Prof. Colin Groves (1942-2017), eminente antropologo fisico britannico-australiano, che lungo 40 anni di impegno scientifico ha dato un importante contributo ai campi della tassonomia, della primatologia e della biologia evolutiva. 

Lo status di conservazione di questa specie è ancora sconosciuto. La sua presenza in due parchi nazionali può far sperare che la sua protezione sia più alta di altre specie di lemuri, sebbene anche i parchi non siano immuni dalle minacce della deforestazione e del bracconaggio di bushmeat

Si tratta della terza nuova specie di chirogaleide identificata dal 2015 e di una delle 26 nuove specie notturne di lemure scoperte dal 2005. Non è un caso se negli ultimi anni eminenti primatologi quali Ian Tattersall e Colin Groves hanno discusso il fenomeno di “inflazione tassonomica” dei lemuri e, più in generale, dei primati. Che si tratti di “inflazione” o diversità criptica, la scoperta di nuove specie dall’areale ristretto e la maggiore attenzione da parte dei media può far sperare nella creazione di nuove misure di conservazione per animali seriamente minacciati d’estinzione quali i primati del Madagascar.


Riferimenti:
Adam T. McLain, Runhua Lei, Cynthia L. Frasier, Justin M. Taylor, Carolyn A. Bailey, Brittani A. D. Robertson,
Stephen D. Nash, Jean Claude Randriamanana, Russell A. Mittermeier & Edward E. Louis, Jr. 2017. A New Cheirogaleus (Cheirogaleidae: Cheirogaleus crossleyi Group) Species from SoutheasternMadagascar. Primate Conservation 2017 (31): 27-36

Immagine: Cheirogaleus sp. By Heinonlein (Own work) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons (l’immagine non si riferisce alla nuova specie ma ad una congenerica)