Scuola di Paleoantropologia di Perugia, III edizione

Scuola di PaleoantropologiaPerugiaTerza Edizione25 Febbraio – 2 Marzo 2013Il sito della scuolaDopo il successo delle prime due edizioni, siamo lieti di presentare la terza edizione della Scuola di Paleoantropologia di Perugia, un’occasione unica nel panorama nazionale di perfezionamento e approfondimento delle conoscenze sull’affascinante tematica dell’evoluzione umana.Come già nell’edizione precedente, anche quest’anno la Scuola propone un’offerta didattica articolata su due livelli,


Scuola di Paleoantropologia
Perugia

Terza Edizione
25 Febbraio – 2 Marzo 2013


Il sito della scuola


Dopo il successo delle prime due edizioni, siamo lieti di presentare la terza edizione della Scuola di Paleoantropologia di Perugia, un’occasione unica nel panorama nazionale di perfezionamento e approfondimento delle conoscenze sull’affascinante tematica dell’evoluzione umana.
Come già nell’edizione precedente, anche quest’anno la Scuola propone un’offerta didattica articolata su due livelli, un Primo Anno di “formazione di base” e un Secondo Anno di “specializzazione”:

–  Primo Anno: aperto a studenti, dottorandi e semplici appassionati, ha come obiettivo quello di offrire un’estesa conoscenza di base nel campo della paleoantropologia e delle discipline ad essa correlate (antropologia molecolare, paleontologia dei vertebrati, archeologia preistorica, archeozoologia, geologia del Quaternario, ecc.).

Secondo Anno: dedicato esclusivamente a chi ha frequentato una delle precedenti edizioni della Scuola di Paleoantropologia (2011 e/o 2012), punta a fornire specialistici approfondimenti e aggiornamenti sul tema dell’evoluzione umana, soprattutto attraverso l’analisi dettagliata di “casi studio”, ossia di moderne esperienze di ricerca sviluppate in ambito nazionale e internazionale.

Sia gli studenti del Primo Anno che quelli del Secondo Anno avranno la possibilità di accrescere le conoscenze teoriche acquisite durante la Scuola attraverso attività sul campo, opportunamente differenziate per livello di preparazione.
In particolare, è previsto, per ciascun anno di corso, un field-workshop di circa due settimane nelle Gole di Olduvai, in Tanzania.

Informazioni
Le lezioni si terranno presso il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Perugia.
Per ciascuna giornata della Scuola, le lezioni avranno una durata complessiva di 8 ore (4 al mattino e 4 nel pomeriggio).
La consegna degli attestati di partecipazione avverrà il giorno 2 Marzo 2013 presso la Galleria di Storia Naturale dell’Università di Perugia.

 

Sono stati invitati a partecipare alla Scuola i seguenti docenti:

–   Marta Arzarello (Università di Ferrara) – ARCHEOLOGIA PREISTORICA

–   Gianfranco Biondi (Università dell’Aquila) – EVOLUZIONE UMANA

–   Paolo Boscato (Università di Siena) – ARCHEOZOOLOGIA

–   Giovanni Boschian (Università di Pisa) – GEOLOGIA DEL QUATERNARIO

–   Giorgio Manzi (“Sapienza” Università di Roma) – PALEONTOLOGIA UMANA

–   Edoardo Martinetto (Università di Torino) – PALEOBOTANICA

–   Jacopo Moggi Cecchi (Università di Firenze) – PALEONTOLOGIA UMANA

–   Olga Rickards (Università di Roma “Tor Vergata”) – ANTROPOLOGIA MOLECOLARE

–   Lorenzo Rook (Università di Firenze) – PALEONTOLOGIA DEI VERTEBRATI

 

Ospiti della seconda edizione saranno inoltre:

–   Jean-Jacques Hublin (Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology, Leipzig)   [da confermare]
Direttore del Dipartimento di Evoluzione Umana del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology di Lipsia (Germania), è uno dei massimi esperti delle tematiche relative all’origine e all’evoluzione dei Neanderthal e alle loro interazioni con i primi sapiens in Europa.

–   Jonathan Kingdon (University of Oxford)
Zoologo e illustratore naturalistico, ha focalizzato la propria prolifica attività di ricerca sulla tassonomia e l’evoluzione dei mammiferi africani. Il suo ultimo volume, incentrato sulla comparsa del bipedismo negli ominidi, s’intitola Lowly Origin: Where, When and Why our Ancestors First Stood Up.