Segni di complessità nella fauna di Doushantuo

Nuove prove di vita pluricellulare scoperte fra i fossili di una formazione sedimentaria cinese risalente a circa 600 milioni di anni fa


Che la storia della vita sul nostro pianeta non consista in una linea continua che parte da organismi semplici per arrivare, gradualmente, a esseri viventi più complessi è ormai dimostrato. Ne è una prova l’origine della vita pluricellulare, emersa più volte nel corso della storia naturale. La comparsa dei primi organismi multicellulari è stata a lungo associata alla celebre esplosione del Cambriano (540-520 milioni di anni fa) e a quella, precedente di circa 30 milioni di anni, di Avalon, che si sarebbe però rivelata un esperimento evolutivo fallito, poiché pare non aver dato origine a nessuna forma di vita odierna. L’esistenza di organismi multicellulari complessi prima di questi due eventi è tutt’ora controverso, nonostante uno studio del 2010 sostenga di averne trovato tracce risalenti a due miliardi di anni fa.

In questo contesto si va a inserire un lavoro pubblicato di recente su Nature da un gruppo di ricercatori cinesi, che hanno studiato una serie di microfossili sferici provenienti dalla Formazione di Doushantuo, nel sud della Cina. I reperti di questa zona risalgono a circa 600 milioni di anni fa e sono antecedenti a quelli di Ediacara (Australia) e Burgess Shale (Canada) – ai quali corrispondono, rispettivamente, le esplosioni radiative di Avalon e del Cambriano.

Studi precedenti avevano dato diverse interpretazioni sulla natura di questi fossili: batteri, eucarioti unicellulari, alghe, embrioni di altri animali. I ricercatori cinesi si sono concentrati su alcuni reperti tralasciati nelle osservazioni precedenti, scoprendo che essi presentano tracce di differenziazione cellulare, separazione fra cellule germinali – destinate quindi alla riproduzione – e cellule somatiche, e morte cellulare programmata. Tutti elementi caratteristici di una multicellularità complessa, che sarebbe quindi incompatibile con le altre ipotesi fatte sulla fauna di Doushantuo. Ulteriori studi saranno comunque necessari per confermare queste osservazioni.

Michele Bellone


Riferimenti:
Lei Chen, Shuhai Xiao, Ke Pang, Chuanming Zhou, Xunlai Yuan. Cell differentiation and germ–soma separation in Ediacaran animal embryo-like fossils. Nature, 2014; DOI: 10.1038/nature13766 

Credit image: Virginia Tech